1 / 9

Ordigno bellico a Torino, città bloccata

La lunga mattinata di Torino è iniziata alle 7 quando oltre 3mila famiglie della zona rossa sono state invitate a lasciare le case. La parte della città interessata è quella di San Salvario, una zona rossa che si trova all'angolo tra via Valperga Caluso e via Nizza.

Torino, bomba blocca la città per ore

Lunga mattinata a Torino dove, a causa di una bomba ritrovata nel corso degli scavi per il teleriscaldamento, gran parte della città è rimasta bloccata dalle prime luci del mattino. Gli artificieri, intervenuti in via Nizza per rendere inoffensivo l’ordigno, hanno concluso i propri lavori intorno alle 13 e la città ha ripreso a vivere dalle 14 in poi.

Diecimila persone sono state sgomberate per precauzione, altri 50mila residenti di San Salvario e Crocetta sono stati costretti a non uscire in strada fino al termine dei lavori.

L'ordigno è stato caricato su un camion dell'esercito e portato in una cava nella zona di Ciriè, dove sarà fatto brillare.