Tornare al lavoro dopo il parto: quando farlo?

·2 minuto per la lettura
tornare al lavoro
tornare al lavoro

Sei settimane sono considerate la durata normale di pausa, prima di tornare al lavoro. Alcune donne possono pensare di poter tornare prima, a seconda delle richieste del loro lavoro e della quantità di sostegno che hanno a casa. Quando pianifichi il congedo di maternità, specialmente se è il tuo primo figlio, non sottovalutare le esigenze di avere un nuovo bambino a casa. L’affaticamento dovuto alle poppate 24 ore su 24 può compromettere la tua capacità di lavorare bene.

Quando posso tornare al lavoro dopo il parto?

Quando cerchi di decidere se sei pronta a tornare al lavoro, poniti le seguenti domande:

  1. Quanto sono lunghe le tue ore di lavoro? Lavorare più di 20 ore alla settimana prima delle sei settimane post-partum è probabile che ti distrugga. Il tuo corpo ha bisogno di tempo per recuperare.

  2. Il tuo lavoro è fisicamente impegnativo? Se il tuo lavoro richiede un sollevamento pesante o un’arrampicata, potresti non essere in grado di farlo prima delle sei settimane. Non vuoi consumare tutta la tua energia sul lavoro e non averne per il tuo bambino quando torni a casa. Inoltre, se non sei fisicamente all’altezza delle richieste del tuo lavoro, potresti rendere il tuo posto di lavoro pericoloso per te e per gli altri.

  3. Quanta flessibilità hai al lavoro? Se ti accorgi di aver esagerato troppo presto, il tuo capo e i tuoi colleghi capiranno se fai delle pause o contano davvero su di te? Aggiungerà solo più stress alla tua vita post-partum se dovrai interrompere un impegno di lavoro.

  4. Sarai in grado di fare delle pause di riposo, se necessario? Molte donne sentono il bisogno di fare delle pause a mezzogiorno. Avere un posto dove poter mettere i piedi per qualche minuto di tanto in tanto può essere molto utile.

  5. Se stai allattando, c’è un posto per allattare o pompare il latte sul posto di lavoro? È meglio prendere questi accordi in anticipo piuttosto che andare in giro con un bambino affamato o un seno ingrossato alla ricerca di un posto privato per allattare o pompare.

In questo periodo, è anche importante riuscire a gestire amici e parenti. Il loro sostegno potrebbe essere di vitale importanza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli