Totò Schillaci a Vieni da me: “Roberto Baggio? Gli diedi una testata”

totò schillaci

Totò Schillaci, ospite dell’ultima puntata di Vieni da me, si è raccontato un po’ a Caterina Balivo. Dai periodi d’oro nel mondo del calcio all’amore per la moglie Barbara Lombardo, passando per una semi rissa avuta con l’ex collega Roberto Baggio. Cosa successe tra i due calciatori? Per quale motivo arrivarono alle mani?

Totò Schillaci a Vieni da me

Nell’ultima puntata di Vieni da me, Totò Schillaci ha parlato un po’ della sua vita. Caterina Balivo, partendo proprio dalla fama di latin lover dell’ex calciatore, ha chiesto al suo ospite se ha mai tradito. L’ex campione, con estrema sincerità, ha risposto: “In passato ho tradito, ma oggi sono innamorato di mia moglie. Sono fortunato perché Barbara è una ragazza bellissima, intelligente e solare e mi ha cambiato la vita. Mi sono sposato nel 2012 e sono molto felice. Ero convinto che fosse la persona giusta e ne sono ancora convinto”. Davanti alle sue parole, la conduttrice gli ha mostrato un videomessaggio dell’ex collega Stefano Tacconi che ha voluto ricordargli che ‘il bello’ della coppia era lui. L’ex portiere ha esclamato: “Totò forse ti sei confuso. Quanto mai sei stato un playboy? Quello ero io”. Schillaci, sorridendo, ha replicato: “È vero, non sono mai stato un playboy perché sono sempre stato un professionista rispettando le regole”. Ad oggi, Totò è innamoratissimo della sua dolce metà e ha ribadito che da quando lei è entrata nella sua vita tutto è cambiato.

La semi rissa con Baggio

La Balivo ha poi voluto mostrare al suo ospite un bel paio di guantoni e ha chiesto lui cosa gli ricordavano. Totò, sempre con il sorriso sulle labbra, ha raccontato: “Erano i tempi della Juventus. Io attraversavo un periodo brutto, negli spogliatoi ero un po’ nervoso e Baggio mi provocava per scherzare e io reagii dandogli una testata e Trapattoni si presentò con i guantoni da pugile… Me ne pento, però, anche perché calcisticamente sono sempre stato molto leale”. Tra Schillaci e Baggio è poi tornato il sereno e non hanno più avuto problemi. Prima di congedarsi dal salottino di Vieni da me, l’ex calciatore ha ammesso che il calcio gli ha permesso di non prendere brutte strade. Totò ha raccontato: “Il calcio mi ha aiutato ad allontanarmi dalle cattive amicizie e ho inseguito quell’avventura. Sono nato in casa ed ero tra la vita e la morte. C’era molto freddo e l’ostetrica disse ai miei genitori che non sapeva se sarei sopravvissuto. Invece, i miei nonni mi riscaldavano con le bottiglie dell’acqua calda e mi facevano mangiare con il cucchiaino ed oggi sono qui”. L’ex campione ha rivelato che la sua famiglia viveva in quartiere molto povero e che fin da piccolissimo ha avuto solo un grande desiderio: diventare un calciatore. Ha creduto fino in fondo in questo sogno ed è riuscito a diventare uno dei protagonisti più noti del calcio italiano degli anni ’90. Non a caso, in merito al Mondiale ha dichiarato: “È stato un sogno straordinario, con tanti campioni. L’ultimo ero io e mi sono conquistato la panchina, poi per fortuna, sono subentrato nella ripresa e da lì è iniziata la mia avventura mondiale ma non mi aspettavo di ottenere tutto questo successo. Poi ho avuto molte difficoltà ad affrontare tutta questa popolarità”. Ad oggi, Totò si è reinventato opinionista, attore e talvolta concorrente di reality e riscuote ancora grandi apprezzamenti da parte del pubblico.