Tour del Giappone per la primavera 2020: cosa fare?

tour giappone primavera 2020

I luoghi da non perdere in un tour del Giappone per la primavera 2020 sono tantissimi, ricchi di storia, tradizione e curiosità. Vediamo quali sono le zone più interessanti che non possono mancare all’itinerario di viaggio.

Tour del Giappone per la primavera 2020

Il Giappone, la nazione insulare nell’Oceano Pacifico, con città densamente popolate e palazzi imperiali, è un luogo ricco di tecnologia unita alla tradizione.

Il mix perfetto tra vecchio e nuovo, tra parchi nazionali sulle montagne e migliaia di templi e santuari, senza dimenticare i treni ad alta velocità.

Insomma, per un tour in Giappone servirebbe più di un mese per poter apprezzare tutte le sue bellezze, soprattutto nella stagione primaverile. Infatti, è proprio in primavera che il Giappone si colora con i suoi ciliegi in fiore.

Durante il tour non perdetevi l’incredibile esperienza di dormire in un ryokan, la locanda tradizionale giapponese.

Abbiamo già parlato della splendida Isola d’arte di Naoshima e delle fonti termali dei Nove Inferni, due tappe che non possono mancare. Ma vediamo, adesso, altri luoghi imperdibili da inserire nell’itinerario.

Ciliegi in fiore Giappone 2020

Monte Fuji

Uno dei luoghi simbolo del Giappone è il famoso vulcano del Monte Fuji, che è anche la montagna più alta del Paese. È anche considerato una delle “tre montagne sacre” del Paese insieme al Monte Tate e al Monte Haku. Infatti, gli shintoisti considerano doveroso almeno un pellegrinaggio sulle sue pendici nella vita.

La sua cima è innevata per dieci mesi all’anno ed è uno dei siti storici del Giappone, nonché patrimonio mondiale come sito culturale.

giappone fuji

Santuario di Fushimi Inari-taisha

Uno dei luoghi più fotografati del Giappone è il Santuario di Fushimi Inari-taisha, il principale santuario dedicato al kami Inari, situato a Fushimi-ku, a Kyōto. Il santuario si trova alla base della montagna Inari, a 233 metri dal livello del mare e che comprende diversi sentieri verso altri santuari minori. Dai tempi antichi in Giappone Inari è sempre stato visto come il patrono degli affari, e sia commercianti sia artigiani tradizionalmente venerano Inari.

viaggio in solitaria giappone

Santuario Meiji

Un altro luogo sacro che merita una visita è il Santuario Meiji. Questo si trova nella capitale giapponese, Tokyo, ed è un santuario shintoista dedicato alle anime dell’Imperatore Mutsuhito e di sua moglie, l’Imperatrice Shōken.

Shinjuku Gyoen

Per apprezzare i colori primaverili in Giappone, il luogo ideale è Shinjuku Gyoen, un vasto parco con giardini, alberi in fiore e serre.

Questo è situato a Shinjuku e Shibuya, Tokyo. In origine, questa era una residenza della famiglia Naitō nel periodo Edo. Successivamente, divenne un giardino sotto la gestione dell’Agenzia imperiale per la casa del Giappone.

Memoriale della pace di Hiroshima

Una tappa importante è quella del Memoriale della pace di Hiroshima, un sito appartenente dal 1996 alla lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO che si trova proprio a Hiroshima.

Questa costruzione rimase nello stesso stato in cui si trovava subito dopo l’attacco atomico, e viene oggi utilizzata come un monito a favore dell’eliminazione di ogni arsenale nucleare e un simbolo di speranza e pace.