«Trainspotting» sbarca in tv: arriva la miniserie ispirata alla vita di Begbie?

·1 minuto per la lettura

È lo stesso Robert Carlyle che ha interpretato Begbie al cinema, a ventilare l’ipotesi di una produzione creata per il piccolo schermo.

Questa l’anticipazione ventilata dallo stesso Robert Carlyle, che ha interpretato il personaggio al cinema.

Stavolta però si tratterebbe di una miniserie bastata sul romanzo intitolato “The Blade Artist”, che ha per protagonista proprio Begbie.

«Ho avuto modo di chiacchierare molto con Irvine Welsh (scrittore e drammaturgo scozzese autore del libro Trainspotting) di recente insieme ad alcuni produttori. Abbiamo parlato di come proseguire la storia di “Trainspotting”», dice Carlyle intervistato da NME.

«C’è un libro intitolato “The Blade Artist” che parla della pazza storia di Begbie. Il tutto è ancora nelle prime fasi ma è molto probabile che alla fine il progetto possa vedere la luce. Stiamo ragionando sul farne una miniserie della durata totale di sei ore. È una storia davvero ampia, da Los Angeles a Edimburgo. Sarebbe difficile rendere il tutto in 1 ora e mezza al cinema. Il prossimo anno, spero, potremo parlare del ritorno di Begbie».

«Trainspotting» è uscito al cinema nel 1996 raccogliendo un’ottima critica grazie alle interpretazioni strepitose di Ewan McGregor, Robert Carlyle, Ewen Bremner e Jonny Lee Miller, ovvero Renton, Begbie, Spud e Sick Boy.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli