I trucchi per farsi in casa l'hamburger IDENTICO a McDonald's

Di Redazione
·3 minuto per la lettura

From Esquire

L'hamburger di McDonald's per molti di noi è l'hamburger e basta: il primo panino da fast food che abbiamo provato, e quello che abbiamo mangiato più spesso. La catena americana, in quasi un secolo di vita ha creato piatti iconici che hanno fatto la storia di McDonald's e della ristorazione veloce. Certo poi crescendo abbiamo imparato ad apprezzare gli hamburger gourmet, gli ingredienti bio, il km zero, le varianti fantasiose. Ma cosa c'è di meglio dell'originale? Provare a rifare l'originale in casa, ecco cosa.

Certo è una sfida, perché un panino di McDonald's può essere sempre ordinato da asporto o con delivery, anche di questi tempi. Ma come tutte le sfide ha il suo fascino. Partiamo allora da quello che sappiamo di certo: la composizione dell'hamburger, ovvero il panino base di McDonald's, come si può leggere sul sito: "Hamburger - 250 Cal. Macinato di manzo puro al 100% mescolato con un pizzico di sale e pepe, quindi condito con un cetriolino sottaceto, cipolle tritate, ketchup e senape. Non contiene aromi artificiali, conservanti o coloranti aggiunti da fonti artificiali". E adesso vediamo come ricrearlo passo per passo.

La carne per l'hamburger di McDonald's

Preparare a casa un hamburger stile McDonald's dal sapore autentico significa avere gli ingredienti corretti a portata di mano: tutto inizia con la giusta carne macinata. Ci sono due diverse variabili da tenere a mente quando si seleziona il tipo di carne macinata da utilizzare: il contenuto di grassi e la grana della macinatura. Per ricreare un hamburger di McDonald's, consigliamo di utilizzare circa l'80% di carne magra. Per il taglio, fatevi macinare un pezzo di reale, o di punta di petto, o di polpa di pancia, o anche un misto dei tre. Il 20% di grasso vi pare troppo? Potete scendere al 15%, ma non andate ancora sotto, perché una percentuale di carne magra superiore all'85% tende a produrre un hamburger secco e un po' duro.

Per quanto riguarda la macinatura della carne, una carne macinata fine sarà più simile alla consistenza di un hamburger di McDonald's, ma potreste avere difficoltà a trovarla preconfezionata. Se avete la possibilità, questo è un altro buon motivo per rivolgervi a un macellaio o al banco macelleria.

Cottura della carne (e del pane!)

Cuocere su una piastra o una padella in ghisa grande e poco profonda. Per ottenere la migliore rosolatura, è necessario lasciare riscaldare completamente la superficie di cottura prima di iniziare a cucinare. Distanziate gli hamburger molto bene, così da far evaporare immediatamente i succhi invece di lasciarli sul fondo e finire per fare uno stufato.

Grigliate anche i panini, dal lato interno. Questo passaggio è fondamentale, sia per avere una temperatura uniforme e non far raffreddare subito la carne, sia per creare uno strato meno poroso e soggetto a impregnarsi con i condimenti, sia soprattutto per il sapore leggermene abbrustolito di pane e la consistenza croccante della mollica.

Photo credit: Education Images - Getty Images
Photo credit: Education Images - Getty Images

I condimenti

Cetriolini sottaceto a fettine non troppo sottili, pezzettini di cipolla, una passata leggera di ketchup su una fetta di pane, e di senape sull'altra. Non esagerate con i condimenti. E sì, usate i pezzi di cipolla disidratata, non cercare di migliorare il metodo classico con la cipolla fresca. Reidratate i pezzetti in acqua tiepida anche per rendere il sapore meno aggressivo e più dolce. Montate il panino.