Tumori, Sanofi lancia bando per ricerca indipendente su mieloma multiplo

·2 minuto per la lettura

Un bando rivolto a università, ospedali, Irccs (Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico), o altri enti di ricerca, pubblici e privati, con sede in Italia. Missione: sostenere la ricerca indipendente sul mieloma multiplo. A lanciarlo è Sanofi che con l'iniziativa supera i confini del proprio piano di ricerca e sviluppo, e va in cerca di eccellenze scientifiche per promuoverle. La nuova edizione 2021 di 'Research to Care - Onco-hematology Edition' è interamente dedicata dunque al mieloma multiplo. Il bando di finanziamento alla ricerca mette in campo 100mila euro (resi disponibili dalla divisione Speciality care Sanofi Genzyme) per i due progetti che dimostreranno la maggior spinta all'innovazione per la cura dei pazienti, spiegano i promotori.

Il mieloma multiplo è ancora una sfida terapeutica: si tratta di un tumore del sangue difficile da trattare, progressivo, complesso e dal quale attualmente purtroppo non si guarisce, ricordano gli esperti. Chi ne viene colpito, generalmente continua a presentare recidive nel tempo, nonostante ripetuti cicli di trattamento, verso i quali spesso diventano refrattari. Questi pazienti hanno bisogno di nuove opzioni di trattamento oppure di nuovi approcci al trattamento. 'Research to Care - Onco-hematology Edition' nasce con lo scopo di valorizzare progetti di ricerca e trasferimento tecnologico, con attenzione particolare a ricerche innovative sia nel campo della ricerca di base sia in quella applicativa, che abbiano come elemento distintivo la centralità del paziente e la sua assistenza, si legge in una nota.

Un'esperienza destinata a durare e a crescere. "E' nostra ferma intenzione fare diventare questo bando continuativo nel tempo, ed estenderlo anche ad altre aree terapeutiche, così da poter contribuire con un supporto concreto e duraturo alla ricerca indipendente in ambito medico-scientifico nel nostro Paese", sottolinea Marcello Cattani, Ceo di Sanofi Italia. I progetti, che dovranno pervenire entro il 14 gennaio 2022, dovranno riguardare una delle 4 aree di interesse individuate dal bando: identificazione di nuovi target per il trattamento del mieloma multiplo; studio dei meccanismi di resistenza/cross resistenza delle cellule di mieloma multiplo ai farmaci immunoterapici esistenti; mieloma multiplo e pandemia da Covid-19; organizzazione ospedale-territorio dell'assistenza dei pazienti con mieloma multiplo: approccio multidisciplinare clinico/farmaco-economico. A valutare le ricerche 'candidate' una giuria indipendente composta da 5 membri specializzati in queste aree e un presidente. La premiazione sarà ad aprile 2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli