Tutti i consigli sui vinili da regalare in ogni occasione

·3 minuto per la lettura
migliori-vinili-da-regalare-cover
migliori-vinili-da-regalare-cover

Alzi la mano chi non apprezzi ascoltare buona musica. Dubito che ci sia un solo lettore che abbia sollevato il proprio braccio. La musica è tra i principali veicoli di emozione – se non il principale in assoluto – e tutti ce la godiamo per sottolineare i momenti che costellano la nostra giornata.

Soli o in compagnia, in casa come all’esterno, ovunque si può mettere un gradevole sottofondo musicale che ci accompagni nella quotidianità. Per tal motivo, trovandoci a dover fare un regalo, difficilmente commetteremo un errore scegliendo un disco, una playlist oppure un vinile, ma quali sono i migliori vinili da regalare?

Leggi anche: “Idee regalo per un compleanno in estate: i migliori suggerimenti

A volte ritornano: i migliori vinili da regalare

L’avvento delle musicassette e – soprattutto – del cd prima e dell’mp3 poi, mise seriamente in crisi il formato del vinile. In tempi più recenti, però, esso si è rivelato un supporto capace di restare a galla nonostante l’avvento dello streaming, difendendosi meglio del cd e dei lettori mp3 dall’attacco delle corazzate YouTube, Spotify e similari.

Numerosi sono gli ascoltatori che hanno riscoperto il piacere del giradischi, tornato a diffondersi nelle case dopo qualche anno che era stato riposto nelle soffitte. Il vinile fa nuovamente tendenza e allora perché non approfittarne, regalando musica fruibile tramite esso? Vediamo una selezioni di alcuni tra i migliori vinili da regalare, capaci di accontentare tantissime orecchie.

Una selezione dei migliori vinili da regalare

È piuttosto difficile elencare dischi che davvero possano piacere a tutti ma ci proveremo lo stesso. Consideriamo comunque l’esistenza di molti altri vinili pazzeschi che – per ragioni di gusto, spazio e tempo – non sono stati riportati.

Una scelta di facile successo è Discovery dei Daft Punk: disco che fece scoprire al mondo il duo francese di musica elettronica e contenente tanti loro successi. Per chi ama le colonne sonore, si può optare per quella di Romeo+Juliet, classicone che contiene musiche di Garbage, Des’ree, Cardigans e persino Radiohead; il tipico vinile per tutti. Teniamo in considerazione Abbey Road dei Beatles, per motivi che non occorre spiegare. La copertina di questo vinile è talmente iconica che si può regalarlo anche a chi non possiede un giradischi: in fin dei conti, basta poterlo esporre in salotto!

Diamonds on the inside di Ben Harper si mantiene sempre in equilibrio perfetto tra rock, pop e canzone d’autore. È un grande regalo ma attenzione: per gustarlo appieno servono orecchie capaci di dedicare alla musica l’attenzione che essa si merita, dalla prima all’ultima traccia. C’è anche musica italiana in questa lista: ad esempio il fenomenale Live dall’Arena di Verona di Paolo Conte, classico intramontabile. Accanto a lui, mettiamo pure Mina e/o Lucio Battisti, chiunque saprà apprezzare uno qualsiasi dei loro dischi, magari una raccolta dei maggiori successi.

Altri due consigli in chiusura: Back to Black di Amy Winehouse ha fatto sognare tutti con il suo perfetto mix di voce e arrangiamenti ed è giusto non dimenticare mai questo album. Infine The Dark Side of the Moon, dei Pink Floyd. Il disco uscì nel 1973 e da allora è rimasto pressoché sempre presente nelle classifiche di vendita mondiali. Naturalmente, c’è un motivo.

Leggi anche: “Regali di classe per lei: le idee migliori per non sbagliare

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli