Tutto quello che devi sapere sul Bonus Internet, Tablet e Pc

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Unsplash
Photo credit: Unsplash

From ELLE Decor

Dopo il Bonus biciclette, il 9 novembre è il giorno di mettersi in fila (virtuale) per il Bonus PC, Tablet e Internet, un incentivo stanziato dal Governo italiano all’interno del progetto per un’Italia più digitale che prevede l’erogazione di 204 milioni di euro per facilitare la connessione a Internet delle famiglie italiane.

In sostanza il Bonus Pc, Tablet e Internet si traduce in voucher fino a 500 euro per attivare connessioni a banda ultralarga con velocità in download di almeno 30 Mbps per un periodo di almeno 12 mesi (chi ha diritto al Bonus deve necessariamente scegliere la migliore connessione disponibile nella sua zona) e per acquistare contestualmente i device per navigare, che si tratti di computer o di tablet.

Ad avere diritto a questo bonus sono le famiglie con un Isee annuo inferiore a 20 mila euro, che si stima siano circa 2,2 milioni.

Anche in questo caso, come nel bonus bici, è stato calcolato che i fondi non basteranno del tutto: se tutti chiederanno il bonus massimo da 500 euro, i fondi stanziati saranno sufficienti a coprire 408 mila bonus richiesti. E anche in questo casi si è deciso di applicare il criterio temporale, altrimenti detto “principio del chi prima arriva meglio alloggia”.
Vediamo allora come richiedere il Bonus Pc, Tablet e Internet: è necessario presentarsi fisicamente in un punto vendita di qualsiasi operatore telefonico iscritto al portale di Infratel Italia (tra cui Vodafone, Tim, Fastweb e Wind Tre) dedicato alla gestione del bonus, portando con sé un documento di e una dichiarazione sostitutiva che attesti che il valore dell’Isee del proprio nucleo familiare non supera i 20 mila euro annui e che i componenti dello stesso nucleo non hanno già usufruito del contributo. Quindi, a mettersi in coda per l’erogazione del Bonus sarà questa volta l’operatore telefonico, tenuto a inserire nel portale Infratel tutti i dati del beneficiario del voucher e del contratto stipulato.