Ubiquitous computing: essere sempre online è solo negativo?

webinfo@adnkronos.com
·5 minuto per la lettura

Milano, 01/12/2020 - Gli ultimi decenni sono stati fortemente caratterizzati dalla rivoluzione digitale, un fenomeno in costante progresso che si è fatto sentire a ogni livello. Le abitudini di ciascuno sono state pressoché stravolte dalle nuove tecnologie e oggi quotidianamente milioni di utenti passano buona parte delle giornate online. Un gran numero di italiani fruisce delle connessioni wi-fi per ascoltare musica da altoparlanti intelligenti, per scommettere sugli eventi sportivi, magari sfruttando un bonus senza deposito ben pubblicizzato, oppure per aumentare la sicurezza della propria abitazione e sorvegliare i confini con webcam strategicamente posizionate.

L'avvento delle nuove tecnologie hanno portato a vere e proprie interazioni uomo-macchina, note come ubiquitous computing, del tutto positive e innovative come la domotica, la didattica a distanza e lo smartworking.

Tecnologia pervasiva: la nuova frontiera

Le nuove tecnologie si stanno costantemente spostando dai PC ai dispositivi mobili, intelligenti e di uso giornaliero con connettività integrate. La tecnologia pervasiva garantisce comodi accessi ai dati e alle applicazioni grazie a una nuova classe di mezzi intelligenti, strumenti innovativi con la grande capacità di funzionare al momento della necessità.

Un trend emergente associato all’incorporazione di microprocessori in oggetti di utilizzo giornaliero, permettendo loro di trasmettere le informazioni utili. Oggi i mezzi tecnologici pervasivi sono completamente connessi e a disposizione e, in pratica, "esistono ovunque". Una tecnologia che in una società sempre interconnessa continua a influenzare gli utenti di ogni parte del mondo.

Tecnologia pervasiva: funzionamento

Con una totale e integrata connettività internet, la tecnologia pervasiva realizza un discreto ambiente. Una combinazione di mezzi tecnologici viene usata per consentire i riconoscimenti vocali, l’intelligenza artificiale, il networking e tanto altro ancora, con dispositivi capaci di rendere molto semplice l’accesso alle attività informatiche. Inoltre, questa tecnologia vanta diverse applicazioni future (come ad esempio nel settore dell’assistenza sanitaria e domiciliare o per sistemi intelligenti di trasporto e monitoraggio geografico).

Ormai le reti dell’internet of things, i dispositivi mobili e altri diversi mezzi tecnologici persuasivi sono perfettamente integrati nei sistemi prototipi sviluppati per fornire la fiducia negli utenti. Al netto di una tecnologia non ancora totalmente sicura e all’obbligo di realizzare modelli di maggiore fiducia per assicurare una completa sicurezza delle informazioni, la tecnologia pervasiva permette quindi interazioni uomo-macchina futuristiche e positive.

I numeri in Italia delle connessioni online

In media, gli italiani trascorrono online 2,3 ore al giorno e sempre più tempo su smartphone e app. Inoltre, mensilmente, più di 12 ore sono dedicate alla ricerca di tematiche di intrattenimento. Questi sono i dati diffusi da Comscore, che ha fotografato i cambiamenti abitudinari degli italiani riguardo le connessioni Internet negli ultimi dodici mesi.

A ottobre 2018, gli utenti del nostro Paese che hanno avuto accesso a internet almeno una volta al mese sono stati 39,3 milioni, con una penetrazione dell’uso di internet pari a circa il 70% da parte dei soggetti maggiorenni. Rispetto allo stesso mese del 2017 è stata registrata una crescita del 5%. A dominare la scena online sono soprattutto i giovani, con un livello di uso di internet maggiore al 90%, mentre un italiano su 3 oltre i 35 anni non si connette.

Un aumento costante di connessioni a internet è trascinato dai dispositivi mobili: sono infatti 31,5 milioni gli utenti nostrani a collegarsi dai device mobili. Di questi, 12,6 milioni (32%) di utenti si collegano solo tramite tablet oppure smartphone. Un dato non in perfetta linea con altri Paesi sviluppati dal punto di vista tecnologico, dove gli accessi registrati avvengono in modalità multi-piattaforma, cioè sia attraverso device mobili che attraverso desktop.

Sempre nell’anno 2019, i maggiorenni italiani mediamente sono stati collegati alla rete 72 ore ognuno, con notevoli differenze a seconda della fascia di età. I ragazzi di età compresa tra i 18 e i 24 anni hanno trascorso in rete circa 90 ore al mese, mentre per gli utenti oltre i 35 anni le ore connesse a internet sono state circa 67 al mese. Tra l’altro, le maggiorenni donne con 78 ore circa mensili sono state connesse più tempo dei maggiorenni uomini, fermi a 66 ore al mese. Il 71% delle ore totali è stato trascorso su dispositivi mobili, di cui 62% sulle app.

La categoria preferita dagli utenti online e quella che ha fatto registrare l’aumento più alto in fatto di tempo è l’intrattenimento: a settembre 2018 443 milioni di ore passate online (12 ore per utente), con una crescita del 29% rispetto al 2017. Anche in questo caso, a fruire della maggior parte delle ore per beneficiare dei contenuti relativi alla categoria di intrattenimento sono stati i ragazzi di età compresa tra 18 e i 24 anni (31% del loro tempo in internet). Cambia invece la tendenza per la fascia di età tra i 25 e i 34 anni dove intrattenimento e social sono andati di pari passo, mentre gli utenti più adulti hanno preferito trascorrere la maggior parte delle ore in rete sui social.

Mentre i ragazzi uomini hanno trascorso più ore concentrati sulla categoria dell’intrattenimento, a settembre mediamente 13,2 ore al mese contro 9,7 ore sui social, si ribalta la situazione riguardo alle donne: queste ultime hanno passato mediamente 15,6 ore sui social contro le 11,5 ore mensili trascorse sull’intrattenimento.

Numeri da capogiro che difficilmente riscontreranno una frenata nel prossimo futuro: è, anzi, molto più facile pronosticare un’ulteriore crescita negli anni a venire.

Per informazioni:

Nuovicasino.it di proprietà di Infinileads SL è una società di generazione di lead online con l'obiettivo principale di inviare lead di alta qualità agli operatori di iGaming e intrattenimento ludico online italiani.

Contatti:

e-mail: info@infinileads.online