Un antiossidante naturale contro i radicali liberi

·2 minuto per la lettura
estratto tè verde
estratto tè verde

Il tè verde, chiamato anche Camelia sinensis, è una pianta molto conosciuta e apprezzata in Occidente. Fonte preziosa di antiossidanti, l’estratto al tè verde è un alimento eccellente per la nostra salute.

Estratto di tè verde: benessere per l’organismo

Proprietà

Bere un estratto di tè verde vi aiuterà a fare il pieno di antiossidanti. Il tè verde, infatti, è molto conosciuto e apprezzato soprattutto perché è in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare causato dai radicali liberi.

Oltre ad aiutarci a mantenerci in forma, l’estratto di tè verde aiuta i tessuti del nostro corpo nello svolgimento del loro lavoro quotidiano. Facendo meno sforzi, i tessuti e gli organi si consumeranno più lentamente, permettendoci di vivere in salute più a lungo.

L’azione antiossidante è data soprattutto dalla presenza dei flavonoidi, nello specifico dalle catechine. Tali elementi sono preziosi anche per il cuore, perché contribuiscono a sostenere le funzioni cardiache.

All’interno del tè verde, inoltre, si trovano i polifenoli che sono più potenti della vitamina C ed E.

Benefici

Le sostanze presenti nell’estratto di tè verde riducono i livelli di colesterolo LDL e dei trigliceridi nel sangue. In questo senso si può dire che è in grado di prevenire l’insorgere di malattie cardiovascolari e che protegge il cuore.

Il tè verde, inoltre, favorisce la perdita di peso. Grazie alle metilxantine, agisce sul metabolismo e aiuta il drenaggio dei liquidi in eccesso. Queste sostanze, inoltre, hanno un’azione ipoglicemizzante, perché riducono l’assorbimento degli zuccheri e svolgono un’azione anche sull’eliminazione dei grassi, attraverso lo stimolo enzimatico.

L’estratto di tè verde, quindi, stimola la diuresi, elimina i liquidi in eccesso e le tossine. Proprio per questo motivo è particolarmente indicato per le donne che soffrono di ritenzione idrica o cellulite. Non solo, è consigliato anche in caso di infezioni all’apparato urinario, come la cistite.

I benefici del tè verde non si esauriscono qui. Recenti studi hanno dimostrato che ha un’azione remineralizzante nei confronti di ossa e denti, specie nelle donne in menopausa.

Alcuni ricercatori universitari giapponesi, inoltre, hanno dimostrato che il consumo regolare di tè verde contrasta la perdita delle facoltà cognitive e aiuterebbe a prevenire l’insorgenza del morbo di Parkinson e la sindrome di Alzheimer. Il tè verde, quindi, aiuta a mantenere le cellule cerebrali fresche ed efficienti e a ridurre di molto le probabilità di soffrire di demenza senile.

Consumare con regolarità il tè verde, inoltre, aiuterebbe a prevenire l’insorgenza di diversi tumori, come quello della pelle, dell’esofago, del pancreas, del colon e dei polmoni. Questo perché all’interno della pianta vi sono dei principi attivi come l’epigallocatechina gallato che inibisce la crescita e la proliferazione delle cellule tumorali.

Usi

Per beneficiare delle proprietà dell’estratto di tè verde, basta berne una o due tazze quotidianamente, lontano dai pasti. Occorre fare attenzione a non berla prima di andare a dormire, perché potrebbe causare insonnia. Inoltre, potrebbe causare ansia, nervosismo, nausea e vomito.