Un esame molto meno invasivo ma con la stessa affidabilità

·2 minuto per la lettura
Covid test salivari
Covid test salivari

Il nuovo test salivare molecolare per Covid-19, sviluppato dal gruppo coordinato da Gianvincenzo Zuccotti dell’Università Statale di Milano, è stato pensato per i bambini, anche se funziona bene anche negli adulti. Il test è affidabile come il tampone nasofaringeo molecolare, ma è molto meno invasivo e consente di rilevare anche i soggetti asintomatici o pre-sintomatici.

Test salivare per bambini

Il gruppo coordinato da Gianvincenzo Zuccotti è formato da quattro ricercatrici, madri di figli in età scolare, per cercare di risolvere il problema dei frequenti tamponi nei bambini, che portano un grande fastidio, essendo esami invasivi. Il test è stato ottimizzato sulla base di un protocollo dell’Università di Yale, poi modificato dalle ricercatrici Elisa Borghi, Daniela Carmagnola, Claudia Dellavia e Valentina Massa. “Tra noi 4 abbiamo 11 figli dai 3 ai 21, anni e nei mesi scorsi ci siamo chieste come avremmo passato l’inverno, con i bambini obbligati al tampone ogni volta che si prendevano un raffreddore, frequenti nei mesi freddi” ha spiegato Borghi all’Ansa.

Li abbiamo contattati, e abbiamo messo a punto il nostro test a settembre, che poi abbiamo sperimentato su un gruppo di 100 persone, dagli zero agli 80 anni, con ottimi risultati” hanno spiegato le ricercatrici che, dopo aver letto del test di Yale, che aveva già avuto l’approvazione di emergenza dalla Food and drug administration. La raccolta del campione di saliva viene effettuata con un piccolo rullo di cotone sotto la lingua, con un’affidabilità del 94%, rispetto all’80% dei test salivari rapidi. “Il nostro test identifica i soggetti con alta carica virale nella saliva anche quando sono pre-sintomatici e asintomatici, permettendo così di isolare i superdiffusori. L’esame è eseguibile da chiunque anche a casa, anche se la sua elaborazione deve essere fatta in un laboratorio” ha aggiunto Borghi.