Un esperto ci ha aiutato a sfatare tutti i (falsi) miti sulla menopausa, da vivere senza più tabù

·4 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Unsplash
Photo credit: Courtesy Unsplash

La menopausa non deve spaventare le donne. Credo che questo sia l'inizio di una nuova e meravigliosa fase della vita. È arrivato il momento di 'sintonizzarci' con i nostri corpi e di abbracciare questo nuovo capitolo. Io mi sento me stessa e amo molto di più il mio corpo oggi di quanto abbia mai fatto prima d’ora”. Con queste parole Kim Cattrall, la spregiudicata Samantha di “Sex and the city” affrontava, con l’intento di “sdoganare”, la questione menopausa. Nonostante entro il 2025 oltre 1 miliardo di donne saranno in menopausa il tema è, infatti, ancora poco affrontato, complice la scarsa conoscenza di molti e una connotazione culturale negativa. Assieme agli esperti di Intimina, marchio per la salute intima delle donne, abbiamo cercato di fare un po’ di chiarezza su alcune questioni legate a questa delicata fase della vita di una donna, dai sintomi alla dieta, dal sesso alla gestione degli sbalzi umorali.

Sintomi della menopausa

“Vampate di calore, sudorazione notturna, mal di testa, disturbi del sonno, dolori articolari o muscolari, secchezza vaginale, cambiamenti di umore, affaticamento e calo della libido sono i sintomi più comuni. La menopausa interessa ogni donna in modo diverso: alcune non manifestano alcun sintomo, altre avvertono sintomi lievi e di breve durata. Tuttavia, per alcune donne, questi sintomi possono essere gravi, influenzando pesantemente la vita quotidiana”, spiega la dottoressa Manuela Farris, ginecologa. Tra i trattamenti più efficaci, nonché tra i più discussi, c’è la terapia ormonale sostitutiva che “corregge” la mancanza di ormoni ridimensionando i sintomi della menopausa. Per anni questo trattamento è stato “demonizzato” a causa di un allarme lanciato dalla FDA (Food and Drug Administration) sul possibile collegamento della terapia con un aumentato rischio di malattie cardiovascolari e cancro al seno. Tuttavia, analisi successive dei dati hanno evidenziato come i rischi fossero significativamente più bassi per alcune donne e che la prescrizione del trattamento deve essere valutata individualmente. (fonte Agoi).

Photo credit: Courtesy Unsplash
Photo credit: Courtesy Unsplash

Sesso e menopausa

Con il passare del tempo è possibile che il desiderio sessuale di una donna subisca cambiamenti. La libido, inoltre, può essere influenzata da stress e farmaci, stili di vita e fattori psicorelazionali. La menopausa acuisce questo cambiamento, poiché la produzione di ormoni sessuali come estrogeni e testosterone diminuisce in modo rilevante. Durante questa fase è importante prendersi cura della muscolatura del pavimento pelvico, che non è “immune” all’invecchiamento. “I muscoli del pavimento pelvico sono molto importanti durante il sesso. Esercizi regolari possono aumentare il tono dei muscoli e l’afflusso di sangue in quest'area, il che può incidere sulla sensazione di piacere percepito durante il rapporto sessuale e l'orgasmo. Gli esercizi possono essere utili per ridurre l’eventuale dolore che si potrebbe provare durante l’atto. Identificare i muscoli del pavimento pelvico sui quali concentrarsi, magari consultando una fisioterapista o un’ostetrica, che consiglierà esercizi mirati, può garantire una maggiore consapevolezza aiutando a gestire questa muscolatura. L'esercizio più prevede la contrazione e il rilassamento dei muscoli del pavimento pelvico, associata alla respirazione. Ovviamente ce ne sono molti altri, studiati ad hoc sulla base del risultato che si vuole ottenere”, spiega la dottoressa Roberta Rossi, sessuologa.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Dispositivi come Kegel Smart aiutano a gestire meglio, e in modo più efficace, questi esercizi

“Fare esercizi specifici per il pavimento pelvico può essere utile, così come è utile in menopausa imparare ad ascoltare e assecondare la trasformazione a cui va incontro il proprio corpo. Aumentando la percezione di questi cambiamenti, in termini di tonicità muscolare ma anche di reattività si sviluppa una sensibilità che permette di migliorare notevolmente il vissuto in questo periodo della vita di una donna. Spostando l’attenzione sulla muscolatura del pavimento pelvico e di conseguenza imparando a mantenerla tonica, si vivrà meglio anche la sessualità che è uno degli ambiti più influenzati negativamente in questa fase”, aggiunge prosegue Alessandra Bitelli, Mental & Wellness Coach

Depressione e menopausa

Durante la menopausa è facile notare un cambiamento del tono dell’umore. Ma non sempre si può parlare di depressione. “Parlare con il proprio medico è fondamentale, poiché potrà consigliare il percorso più indicato da intraprendere. Confrontarsi e confidarsi con il partner sarà altrettanto utile aggiornarlo su tutti i cambiamenti a cui una donna va incontro durante la menopausa e che possono anche incidere sul desiderio sessuale. All’inizio potrà essere imbarazzante, ma il partner gioca un ruolo importante: potrà essere di supporto solo se consapevole delle variazioni che questo periodo può comportare. Insomma, una buona comunicazione è essenziale!”, commenta la dottoressa Rossi.

Photo credit: Courtesy Unsplash
Photo credit: Courtesy Unsplash

Come alleviare i sintomi della menopausa

Sicuramente uno stile di vita salutare può essere utile. “Una dieta sana ed equilibrata, unita e un regolare esercizio fisico, può migliorare alcuni sintomi. La riduzione del peso, per esempio, riduce l’insorgenza delle sudorazioni notturne. Anche l’agopuntura, integratori a base di polline purificato possono aiutare a gestire delle vampate di calore”, conclude Farris.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli