Un magistrale Toni Servillo è il commediografo Edoardo Scarpetta in Qui rido io di Martone

·2 minuto per la lettura
Photo credit: 01 Distribution
Photo credit: 01 Distribution

Sorridente e disponibile Servillo passeggia per il Lido tenendo per mano la moglie Manuela Lamanna. Quest’anno presente con due film che hanno i riflettori puntati: É stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino e Qui Rido Io di Mario Martone.

Dal 9 Settembre al cinema con 01 Distribution Qui Rido Io, uno dei film italiani in concorso a Venezia 78. Mario Martone ha scelto Toni Servillo per raccontare Edoardo Scarpetta, il celebre commediografo che ha conquistato la Napoli della Belle Époque agli inizi del ‘900.

Felice Sciosciammocca è il personaggio che è entrato nel cuore del pubblico napoletano riuscendo perfino a soppiantare Pulcinella. Di umili origini ma con una vita famigliare affollata da mogli, compagne, amanti, figli legittimi e illegittimi, Scarpetta era anche padre di Eduardo e Peppino De Filippo, due altri mostri sacri della comicità partenopea che hanno lasciato il segno. Questi ultimi non hanno mai parlato di lui in termini di padre, ma hanno sempre definito il genitore un grande attore, come se la grandezza attoriale di Scarpetta superasse il legame di familiarità.

Photo credit: 01 Distribution
Photo credit: 01 Distribution

Qui Rido io parte dalla prima storica causa di plagio in Italia: la diatriba tra Gabriele D’Annunzio ed Edoardo Scarpetta si accende intorno all’opera La Figlia di Iorio quando il grande maestro della risata del Bel Paese mette in scena una parodia della celebre tragedia del poeta.

Già dalle immagini del trailer appare chiaro il ruolo impegnativo, caratterista e carismatico di Toni Servillo nei panni di Scarpetta. Qui Rido Io è un film che celebra e analizza la figura di un artista che ha dedicato tutta la sua vita all’arte, al lavoro, e Martone cerca di raccontare la sua storia con umiltà, poesia e umanità. Anche la cornice è molto curata, tra i costumi di scena verosimili e fedeli all’epoca, le scenografie che denunciano un lavoro attento e frutto di una ricerca importante.

Prodotto da INDIGO FILM con RAI CINEMA in coproduzione con TORNASOL, Qui Rido Io ritrova nel cast anche Maria Nazionale, Cristiana Dell’Anna, Antonia Truppo, Eduardo Scarpetta e Roberto De Francesco, Lino Musella, Paolo Pierobon e Iaia Forte.

Photo credit: 01 Distribution
Photo credit: 01 Distribution

Si prova ad andare oltre il mito, oltre la leggenda, per comprendere la personalità e i pensieri di un uomo che si è creato un nome e ha contribuito in maniera fondamentale alla riforma del teatro napoletano regalando al mondo alcune maschere tradizionali rimaste indelebili nella storia del nostro paese e non solo.

Martone ha scritto anche la sceneggiatura del film insieme a Ippolita di Majo, concentrandosi anche molto sul diritto d’autore. Con un’impostazione sicuramente molto teatrale, Qui Rido Io ha incuriosito pubblico e critica, ma l’attesa è quasi finita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli