Un mese su un’isola deserta: 3 naufraghi si salvano mangiando cocco

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Getty Creative)
(Getty Creative)

Sono rimasti più di 30 giorni su un’isola deserta delle Bahamas prima di venire recuperati dalla Guardia Costiera degli Stati Uniti d'America. Come nel film “Cast Away”, tre naufraghi, due uomini e una donna, di origine cubana sono sopravvissuti sull’isolotto di Anguilla Cay, cibandosi solo di noci di cocco e insetti.

Un equipaggio della Guardia Costiera li ha individuati durante un'operazione di controllo di routine, ma il salvataggio è stato rimandato a causa del maltempo che imperversava sull'area. Ai naufraghi sono stati però gettati dall’aereo del cibo, acqua e una ricetrasmittente con cui mettersi in collegamento.

GUARDA ANCHE: Naufraghi salvati grazie a SOS nella sabbia

I tre cubani hanno raccontato di essere arrivati sull'isola a nuoto dopo che la loro barca si è capovolta a causa del mare agitato. I soccorritori, che hanno definito il salvataggio un vero e proprio miracolo, hanno raccontato che i tre mostravano segni di disidratazione, ma che versavano comunque in buono stato considerando il tempo trascorso sull’isola.

GUARDA ANCHE: Portogallo, il drammatico salvataggio di due naufraghi