Una nutrizionista ci ha svelato i trucchi (utilissimi) per non esagerare a tavola durante le feste

Di Marzia Nicolini
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Dilyara Garifullina su unsplash
Photo credit: Dilyara Garifullina su unsplash

From ELLE

Vivere le feste natalizie significa anche e soprattutto godersi il piacere della buona cucina e su questo siamo tutti d'accordo. Tuttavia, data la prolungata sedentarietà che molte di noi stanno sperimentando causa lockdown e lavoro da remoto, questo Natale e Capodanno potrebbe essere necessaria qualche accortezza ulteriore per evitare i classici 3-4 chiletti extra di inizio gennaio. Vi spieghiamo per filo e per segno come evitare di ingrassare durante le settimane di festa. Piccoli accorgimenti chiave, rigorosamente senza stress: in questo periodo vale la sola regola del relax.

Come non esagerare a casa durante le feste

Secondo la nutrizionista Laura Quinti, consulente di Terme di Saturnia Spa&Golf Resort, "la prima, fondamentale strategia per evitare sorprese sulla bilancia consiste nel monitorare gli snack e i fuori pasto. Specie durante i giorni con in programma uno o due pasti importanti (classicamente Natale, Santo Stefano e Capodanno) fate merenda sorseggiando un estratto di sedano, finocchio e zenzero, ingredienti naturalmente drenanti, idratanti, a basso apporto calorico.


Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

Vietato mangiucchiare lontano dai pasti cioccolatini, merendine e biscotti, che spesso concentrano non solo moltissimi zuccheri, ma anche - a sorpresa - sale, coloranti e additivi poco salutari. Ricordatevi di aprire il vostro pasto con un piatto composto da verdure stagionali condite con un filo di olio extravergine di oliva a crudo, limone biologico e spezie a piacere (no sale): assimilerete meglio i nutrienti e otterrete un senso di sazietà che vi eviterà abbuffate di cibi calorici e ben poco salutari. Inoltre il consumo regolare di ortaggi aiuta il transito intestinale, evitandovi l'antipatico senso di gonfiore e costipazione".

Un aiuto drenante e depurativo dalle tisane detox

Con molta probabilità in queste settimane berremo più alcolici della media, tra spumante, vino e liquori. Ancora una volta, nessun giudizio: le festività sono un momento di piacere e tale devono restare. Come sottolinea Quinti, "è chiaro che il surplus di alcol crea uno stato infiammatorio nell'organismo, oltre a un accumulo di scorie, che a loro volta provocano gonfiore, ritenzione idrica, cellulite. La soluzione: durante le feste lasciate perdere il caffé e, sin da mattino, bevete invece tisane, preferendo quelle di finocchio, anice, tarassaco e cardo mariano, ottime per sgonfiare, drenare e depurare".

Via le tossine accumulate con la carbossiterapia

E fin qui abbiamo parlato di strategie a tavola. Approfittate di questi giorni di feste per mettere in calendario un paio di appuntamenti in studio medico, prenotando un ciclo di carbossiterapia (una a settimana). "No, non è un trattamento piacevole", conferma con trasparenzail medico estetico Paolo Lago delle cliniche Juneco con sedi a Milano e Roma. "Ma si tratta di una metodica sicura, indicatissima dopo aver esagerato a tavola. In effetti tra i suoi benefici effetti vi è quello di favorire il drenaggio dei liquidi in eccesso e lo smaltimento delle tossine, intaccando inoltre i depositi di grasso ostinato". Al termine della seduta, si consiglia di bere molta acqua naturale, per stimolare l'espulsione delle scorie. Last but not least, non impigritevi tutto il giorno sul divano: una passeggiata a passo sostenuto resta sempre la migliore strategia dopo i maxi pasti delle feste. Netflix può aspettare.