Unicef, accordo con Janssen per 200 mln dosi vaccino nel 2021

·2 minuto per la lettura

Accordo Unicef-Janssen per la fornitura, nel 2021, di 200 milioni di dosi del vaccino monodose contro Covid-19 per 92 Paesi supportati dall'Advance Market Commitment e anche da alcuni Paesi che si autofinanziano. Si tratta del sesto di accordi simili che l'Unicef ha già realizzato per l'approvvigionamento di vaccini anti-Covid, ricorda una nota. I precedenti erano stati sottoscritti con il Serum Institute of India, Pfizer, AstraZeneca, Human Vaccine e Moderna.

Il vaccino di Janssen ha ricevuto l'autorizzazione all'uso di emergenza dall'Organizzazione mondiale della sanità a marzo e a maggio la Covax Facility ha annunciato di aver firmato un accordo di acquisto preventivo per assicurare l'accesso a 200 milioni di dosi dei vaccini contro Covid-19 nel 2021, con un'opzione per ulteriori 300 mln di dosi nel 2022. Il vaccino ha una durata di conservazione di 24 mesi, a condizione che sia conservato a -20°C, come approvato dall'Emergency Use Listing dell'Oms.

Le consegne del vaccino dovrebbero iniziare verso la fine del terzo trimestre del 2021, una volta che Janssen avrà confermato la tempistica per l'inizio della fornitura. Il Covax Allocation Framework determinerà le assegnazioni delle dosi ai partecipanti a Covax prendendo in considerazione l'accesso, la prontezza del Paese, la fornitura del vaccino attraverso Covax fino ad oggi, gli aspetti operativi e di fornitura e altri parametri.

L'obiettivo della Covax Facility è quello di contribuire ad affrontare la fase acuta della pandemia globale entro la fine del 2021, fornendo un accesso rapido, giusto ed equo a vaccini sicuri ed efficaci a tutti i paesi e territori partecipanti, indipendentemente dal livello di reddito. La Covax Facility, guidata da Gavi, da Cepi (Coalition for Epidemic Preparedness Innovations) e dall'Oms, insieme all'Unicef, mira a fornire l'accesso ai vaccini approvati contro Covid-19, permettendo la protezione degli operatori sanitari e sociali di prima linea, così come di altri gruppi ad alto rischio e vulnerabili.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli