United-Everton, Kean entra e viene sostituito dopo 18'

Si tratta quasi di una umiliazione per Moise Kean, mandato in campo al 70' e sostituito all'88' contro il Manchester United.

Continua il pessimo momento di Moise Kean con la maglia dell'Everton. L'ex attaccante della Juventus, se possibile, sta vivendo un periodo ancora peggiore da quando sulla panchina della squadra siede Duncan Ferguson e non più Silva.

Oggi, nella sfida contro il Manchester United (alla fine pareggiata per uno a uno), Moise Kean è stato mandato in campo da Ferguson al 70'. Ma dopo soltanto 18', l'allenatore dell'Everton ha richiamato in panchina l'attaccante italiano, visibilmente triste e contrariato per questa scelta.

Nel post-partita Duncan Ferguson ha anche spiegato la scelta bizzarra, con una motivazione che non sempre viene dichiarata così dagli allenatori.

"Avevo bisogno di perdere tempo e di rompere il ritmo del gioco in quel momento della partita. Non c'è nulla di personale, dovevo togliere un attaccante, non c'entra la sua prestazione".

Ricordiamo che Moise Kean fino a questo momento non ha ancora segnato un solo goal in Premier League. Non è un titolare dell'Everton e a gennaio potrebbe cambiare squadra per ritrovare smalto e fortuna.