Va bene non stare bene dopo il parto: vi spieghiamo il motivo

non stare bene dopo il parto
non stare bene dopo il parto

Non stare bene dopo il parto è perfettamente normale. Quando una donna scopre di essere incinta, tutto si organizza intorno alla gravidanza e al bambino che sta crescendo. Fissa gli appuntamenti prenatali, organizza una festa per il bebè e inizia a pensare al tipo di parto che desidera. Ma che dire dell’esperienza post-partum? Perché non dedichiamo del tempo alla pianificazione?

La verità è che la convalescenza dopo il parto è un piccolo mondo a sé stante. Può essere pesante, triste e solitario, ma allo stesso tempo felice, emozionante e memorabile. Se vi trovate in difficoltà nei primi 42 giorni dopo la nascita, sappiate che è normale non stare bene dopo il parto.

Va bene non stare bene dopo il parto

Per favore, mamme, se state leggendo queste righe, ricordate che va bene non stare bene dopo il parto. Va bene provare queste sensazioni:

  • Non vi state riprendendo velocemente come vorreste.

  • Nessuno vi capisce

  • Frustrazione quando il vostro bambino non smette di piangere

  • Esauste (perché probabilmente lo siete)

  • Come se aveste bisogno di una pausa

  • Come se contaste i minuti che mancano alla nanna e allo stesso tempo vi mancasse il vostro dolce fagottino di gioia

Potete aiutare a prevenire la depressione post-partum

Tra il tentativo di riprendersi fisicamente dal parto e il cercare freneticamente di capire perché il vostro bambino non smette di piangere, il post-partum è difficile. Lo stress e le incognite possono compromettere il vostro percorso post-partum. Potreste sentirvi un po’:

  • Sole

  • Ansiose

  • Tristi

  • Depresse

  • Infuriate

  • Sopraffatte

  • Inutili

  • Ritirate

  • Esauste (ma incapaci di dormire)

va bene non stare bene dopo il parto
va bene non stare bene dopo il parto

Sappiate che potete ribaltare la situazione educando voi stesse ed enfatizzando le vostre esigenze personali. Per esempio, create un piano post-partum prima dell’arrivo del bambino, in modo da sentirvi più preparate a ciò che sarà la vita con il bambino. Tuttavia, se avvertite segni di depressione post-partum, informate subito il vostro medico per ottenere il sostegno di cui avete bisogno.

Esistono trattamenti per la depressione post-partum

A differenza della depressione infantile, che di solito scompare da sola entro il 14° giorno dalla nascita, la depressione post-partum ama rimanere nei paraggi o sorprendervi presentandosi più tardi. La buona notizia è che esistono opzioni terapeutiche per aiutarvi a superarla!

Il trattamento e la prevenzione della depressione post-partum si dividono in due categorie: terapia e farmaci. Indipendentemente dall’opzione di cui avete bisogno o che scegliete, ricordate che avete preso la decisione consapevole di ottenere l’aiuto di cui avete bisogno, il che richiede molto coraggio. Facendovi aiutare, state pensando alla vostra famiglia e siete una grande mamma.