Vaccinazione eterologa per gli over 60: arriva il parere favorevole dell'Aifa

·2 minuto per la lettura
Vaccinazione eterologa over 60
Vaccinazione eterologa over 60

L’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, dà il suo via libera alla vaccinazione eterologa, il mix vaccini, anche agli over 60.

Vaccinazione eterologa per gli over 60: parere favorevole dell’Aifa

Sul proprio sito, l’Aifa ha annunciato che, in caso di gravi reazioni avverse nella coagulazione dopo la somministrazione della prima dose del vaccino anti-Covid-19 Vaxzevria di AstraZeneca, sarà possibile effettuare il richiamo con un vaccino a base m-RNA, ovvero Pfizer o Moderna, anche per gli ultrasessantenni. La vaccinazione eterologa era già stata approvata per i più giovani.

“Analogamente a quanto già deciso per i soggetti con meno di 60 anni, applicando il principio di massima precauzione, l’Agenzia specifica che, nei soggetti che abbiano presentato reazioni avverse gravi di tipo trombotico o comunque a carico della sfera coagulativa dopo somministrazione di Vaxzevria, si può procedere al richiamo con un vaccino a m-RNA” è quanto specificato dall’Aifa.

Vaccinazione eterologa per gli over 60: da valutare i specifici casi

L’Aifa ha espresso il suo parere favorevole dopo che alcune regioni avevano richiesto di poter utilizzare il mix vaccini “a seguito della comparsa di una reazione avversa (ADR) grave dopo la prima dose di un vaccino anti COVID-19”, come si legge sul sito dell’agenzia.

Dopo aver sentito l’opinione della propria Commissione tecnico-scientifica, l’Aifa ha precisato che non è possibile formulare delle raccomandazioni generali a causa dell’eterogeneità delle casistiche, per le quali è necessaria una specifica valutazione clinica. “Per le altre casistiche di reazioni avverse, si ritiene che, in assenza di dati derivanti da studi ad hoc, non sia possibile esprimere raccomandazioni di carattere generale che prescindano dall’esame delle specifiche ADR e dalla valutazione clinica dei singoli casi”, ha scritto l’Aifa.

Vaccinazione eterologa per gli over 60: i risultati dei primi studi

In attesa dei dati ufficiali dell’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali, gli studi preliminari sembrano confermare l’efficacia del mix vaccini. L’Ema ha confermato che i dati delle ricerche in Spagna e in Germania segnalano una buona risposta immunitaria, senza alcun problema di sicurezza.

I ricercatori impegnati in tutto il mondo a sviluppare i vaccini contro il Covid-19 hanno provato ogni possibile combinazione negli animali. Una volta passati all’uomo, hanno concluso che la vaccinazione eterologa permette al sistema immunitario di riconoscere e neutralizzare l’agente infettivo estraneo in diverse parti del corpo, aumentando quindi l’efficacia della vaccinazione.

Leggi anche: Nuovo decreto sul Green pass dall’1 settembre: le regole per i trasporti, le scuole e le università

Leggi anche: Coronavirus, bilancio del 29 agosto 2021: 5.959 casi e 37 morti

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli