Vaccini coronavirus, c'è la bozza di pianificazione

·1 minuto per la lettura
Vaccino
Vaccino

Pronta la bozza sul piano di distribuzione dei vaccini anti Covid. Durante una recente conferenza stampa, il dg della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza ha spiegato: “Sul piano prevenzione del vaccino anti Covid c’è una bozza a cui stiamo lavorando insieme alle Regioni. Nei prossimi giorni comunque il ministro ne darà conoscenza”. Ultimamente si è vociferato di un coinvolgimento diretto da parte dell’esercito circa la distribuzione e la somministrazione dei vaccini. Rezza ha specificato: “Per quanto riguarda la logistica e l’organizzazione se ne occupa il commissario Arcuri”.

Vaccini anti Covid: le spiegazioni di Rezza

Riguardo al metodo di conservazione, Gianni Rezza ha dichiarato: “Uno dei vaccini dev’essere conservato a temperature molto basse e implica maggiori difficoltà”. Circa il vaccino antinfluenzale ha spiegato: “Abbiamo già un 30% di vaccinati”. Seppur indirettamente, il direttore generale Prevenzione del Ministero ha cercato di rispondere alle critiche da parte dell’opposizione politica riguardo i tempi tardivi nel progettare una distribuzione efficace nel nostro paese.

Il punto della situazione

Sono 11 i vaccini anti Covid che sono riusciti a raggiungere la fase 3, ovvero, la fase di sperimentazione avanzata. Essa prevede, per la precisione, studi clinici controllati randomizzati. L’EMA (Agenzia Europea del Farmaco) ha considerato sicuro e potenzialmente efficace il vaccino di Oxford-AstraZeneca creato in collaborazione con la nostrana Advent-Irbm di Pomezia. L’Unione europea ha ordinato 300 milioni di dosi di tale vaccino. Almeno 70 saranno destinate all’Italia e dovrebbero arrivare entro giugno 2021.