Vaccini, l'allarme di Pregliasco: "Temo sfumi immunità di gregge nel 2021"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano, non nasconde la sua preoccupazione per i continui ritardi delle consegne dei vaccini anti-Covid, che hanno colpito soprattutto il nostro Paese. Intervistato da Adnkronos, l’esperto ha lanciato un allarme per il futuro: “Visti i rallentamenti che ci sono stati sulle forniture delle dosi, raggiungere l'immunità di gregge a fine anno appare sempre più un traguardo sfumato”.

GUARDA ANCHE - Vaccini per gli over 80, il calendario delle regioni

“Dobbiamo puntare a raggiungere almeno una copertura del 20-30% e coinvolgere nell'immunizzazione le persone a rischio - ha spiegato Pregliasco, cercando tuttavia di rassicurare i cittadini - Proteggendo i soggetti più deboli e raggiungendo tale percentuale di vaccinati, vedremmo comunque un risultato in termini di riduzione di ricoveri e morti. Sarebbe un grossa spinta per la normalizzazione della situazione".

GUARDA ANCHE - La corsa dei vaccini, ritardi annunciati e prevedibili