Vaccino, una sola dose a chi ha avuto virus: l'ipotesi dall'Aifa

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

Vaccino sì o vaccino no a chi ha contratto il Covid? È questa la domanda più gettonata nell'ultimo periodo e, nel bel mezzo della campagna vaccinale in Italia, non è stata data una risposta del tutto chiara.

Come spiegato dal primario delle Malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano Massimo Galli che ha portato l’esempio di alcuni sui colleghi, non di rado chi ha già contratto il virus ha delle reazioni avverse al vaccino. Ecco allora che gli esperti hanno proposto ai tavoli tecnici l'ipotesi di somministrare una sola dose di vaccino anti-Covid, senza dunque effettuare il richiamo, alle persone già guarite dal Covid-19. Aperto anche un confronto con l'Agenzia italiana del farmaco, ma ad oggi non sono ancora disponibili linee guida consolidate.

LEGGI ANCHE - Lombardia, vaccino Covid over 80: come fare. Tutte le info

Nelle scorse settimane, sull'argomento, era intervenuta anche la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità che ha raccomandato di posticipare la somministrazione del siero a questi pazienti. La risposta dell'Aifa invece si basa sul fatto che la vaccinazione non contrasta con una precedente infezione da Covid-19 e, anzi, una somministrazione potenzierebbe la sua memoria immunitaria.

Per l'Agenzia coloro che hanno avuto diagnosticato la positività non necessitano però di una vaccinazione nella prima fase della campagna vaccinale.

LEGGI ANCHE - "Con vaccino e anticorpi monoclonali sconfiggeremo il virus"

Alcuni esperti, come l'immunologo e professore emerito di Patologia e direttore scientifico dell'Istituto Irccs Humanitas di Milano Alberto Mantovani, sostengono che già dalla prima dose le risposte sono sorprendenti: "Abbiamo pubblicato un lavoro due settimane fa, coordinato da Maria Rescigno, in cui abbiamo osservato che nelle persone che hanno avuto Covid, nella prima dose di vaccino c'è una risposta straordinaria del livello di anticorpi. In parallelo, l'esperto Florian Krammer ha pubblicato un lavoro praticamente identico e sono usciti altri 3 lavori negli USA con lo stesso massaggio.

LEGGI ANCHE - Covid e sintomi: i medici chiedono di "allungare" la lista

"Suggeriscono che vada seriamente considerata l'ipotesi di dare una sola dose a chi ha già avuto Covid sintomatico per due motivi: il primo motivo è per il bene di chi viene vaccinato e per risparmiare tossicità e il secondo perché questo ci dà centinaia di migliaia, forse 1 milione di dosi di vaccino in più" le parole di Mantovani.