Vaccino Novavax, chiesta a Oms autorizzazione uso d'emergenza

·1 minuto per la lettura

Vaccino anti Covid Novavax, l'azienda americana, insieme al partner Serum Institute of India, ha presentato all'Organizzazione mondiale della sanità la richiesta di inserire il suo vaccino NVX-CoV2373 nell'elenco Oms per l'uso d'emergenza (Eul). La domanda fa seguito alla richiesta precedentemente avanzata dalle società al Drugs Controller General of India (Dcgi), si legge in una nota, e rappresenta "un passo significativo per accelerare l'accesso" ai vaccini "e una distribuzione più equa ai Paesi del mondo che hanno grande bisogno" di prodotti immunizzanti contro Sars-CoV-2, dichiara Stanley C. Erck, presidente e amministratore Delegato di Novavax. Il manager sottolinea "il valore della collaborazione globale e la necessità di approcci multipli per aiutare a controllare la pandemia" in corso. La concessione dell'Eul da parte dell'Oms - si precisa nella nota - è "un prerequisito per le esportazioni verso numerosi Paesi partecipanti al programma Covax".

NVX-CoV2373 è un vaccino a base proteica che contiene minuscole particelle ottenute da una versione prodotta in laboratorio della proteina Spike del coronavirus pandemico. Contiene anche un adiuvante, una sostanza che contribuisce a rafforzare le risposte immunitarie indotte dal prodotto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli