Vaia: 'basta burocrazia, si approvino monoclonali di seconda generazione'

·1 minuto per la lettura

“Il Lazio si è dimostrato in questi due anni una Regione performante. Oggi abbiamo il problema dei monoclonali di seconda generazione da fare a casa, il nostro invito è a far sì che soprattutto in questa fase si evitino eccessi di burocrazia e si approvino velocemente in Italia gli anticorpi monoclonali di seconda generazione, che si sono dimostrati assolutamente efficaci contro la variante Omicron". Lo chiede il direttore dell’Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, a margine degli auguri di Natale con i dipendenti. Lo Spallanzani ha sperimentato gli anticorpi monoclonali di seconda generazione, che hanno la facilità di poter essere somministrati anche a casa e non più in ospedale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli