Vaiolo delle scimmie: quali rischi per i nostri pet?

Il vaiolo delle scimmie: come difendere dal pericolo i nostri pet (Getty Images)
Il vaiolo delle scimmie: come difendere dal pericolo i nostri pet (Getty Images)

Conosciuto col nome di Monkeypox, il vaiolo delle scimmie è una zoonosi virale, ossia una malattia che si può trasmettere dall’animale all’uomo e viceversa

A questo proposito il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) ha diffuso un comunicato nel quale specifica: "Se si verifica la trasmissione da uomo ad animale e il virus si diffonde in una popolazione animale, c'è il rischio che la malattia diventi endemica in Europa. Pertanto, è necessaria una stretta collaborazione intersettoriale tra le autorità sanitarie pubbliche umane e veterinarie per gestire gli animali domestici esposti e prevenire la trasmissione della malattia alla fauna selvatica”.

GUARDA ANCHE: Cos'è il vaiolo delle scimmie

I possessori di animali domestici sono preoccupati per la possibilità che i propri pet possano essere contagiati, ma i dati scientifici sono rassicuranti: a oggi "non vi è alcuna segnalazione di vaiolo delle scimmie nel cane o nel gatto". A renderlo noto è sempre il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie . I nostri amici pet vanno tutelati e messi nelle condizioni migliori affinché non siano in pericolo di contrarre il virus. Qualora, però, un proprietario di un animale domestico risultasse positivo al vaiolo delle scimmie, si rende necessario seguire con scrupolo una prassi precisa.

Il vaiolo delle scimmie: come difendere da questo pericolo i nostri pet
Il vaiolo delle scimmie: come difendere da questo pericolo i nostri pet

Il percorso migliore per evitare la diffusione della malattia è l’isolamento degli animali domestici dagli umani positivi al virus. Questa precauzione è necessaria fino alla completa scomparsa delle eruzioni cutanee sul corpo umano. Quando una persona viene identificata come positiva, quindi, anche i suoi animali domestici vanno messi in quarantena in una zona sicura dove possano continuare a ricevere le giuste attenzioni, dove qualcuno possa prendersi cura di loro fornendogli cibo e acqua, ma evitando ogni tipo di contatto con altri animali, domestici e non.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli