Valerio Scanu si è laureato in Giurisprudenza con 110 e lode


Valerio Scanu si è laureato in Giurisprudenza con 110 e lode. Il cantante ha condiviso la sua soddisfazione sul social. A 32 anni è pronto a diventare avvocato. Pubblicando sul social una foto dei festeggiamenti dopo la discussione della tesi, l’artista di origini sarde ha scritto su Instagram: “A babbo e mamma, alla mia famiglia e ai miei affetti, a chi ha sempre creduto in me…”.
Qualche tempo fa Scanu aveva raccontato a RomaToday del suo percorso universitario. Aveva spiegato: “Ho deciso di iscrivermi a giurisprudenza qualche anno fa. Avevo ricevuto una denuncia per diffamazione e ho iniziato a interessarmi all’iter. In quel caso la vicenda era un po' particolare, alla fine si è chiusa con un’archiviazione perché è stato dimostrato che quanto avevo sostenuto poteva essere considerato polemico, ma non diffamatorio. Però a quel punto sono nati in me la curiosità e il desiderio di capire sino a che punto avrei potuto spingermi in ambito legale, e ho iniziato a studiare”.
“Prima del lockdown frequentavo lezioni ed esami in presenza, dopo ho proseguito a distanza. Mi piacerebbe esercitare proprio a Roma. In passato ho collaborato con diverse associazioni e onlus specializzate in diversi temi sociali, e mi piacerebbe continuare a farlo anche nelle vesti di avvocato. E poi credo di avere la 'verve' necessaria”, aveva poi aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli