Van der Poel arrestato dopo una lite in albergo e rilasciato su cauzione

DAVID STOCKMAN / BELGA MAG / BELGA VIA AFP

AGI - Il ciclista olandese Mathieu van der Poel è stato arrestato alla vigilia della gara su strada d'élite di oggi ai campionati del mondo dopo un alterco notturno con dei vicini rumorosi.

Il 27enne era tra i favoriti per la maglia iridata e oggi ha iniziato la corsa di 266,9 chilometri intorno alla città costiera di Wollongong, a sud di Sydney, ma si è ritirato nelle prime fasi.

"È vero, sì. - ha detto all'emittente belga Sporza - C'è stata una piccola disputa. Si trattava di vicini rumorosi e qui sono piuttosto severi. Non sono tornato nella mia stanza fino alle quattro del mattino. Non è certo l'ideale. È un disastro, ma non posso più cambiare nulla. Sto cercando di fare del mio meglio".

Van der Poel è stato rilasciato su cauzione e dovrà comparire martedì davanti a un giudice di Sydney.

La polizia del New South Wales ha confermato che c'è stato un alterco in un hotel di Sydney e che un uomo di 27 anni è stato accusato di aggressione nei confronti di due ragazzine, ma senza rivelarne il nome.

"Verso le 22.40 di sabato, un uomo si trovava in un hotel... quando è stato presumibilmente coinvolto in un alterco verbale con due ragazze adolescenti, di 13 e 14 anni", ha dichiarato la polizia all'Afp.

"Si presume inoltre che l'uomo abbia spinto entrambe le adolescenti, una è caduta a terra e l'altra è stata spinta contro un muro causandole una lieve escoriazione al gomito".

La polizia è stata chiamata dalla direzione dell'hotel e ha "arrestato un uomo di 27 anni poco dopo. È stato portato alla stazione di polizia di Kogarah (a Sydney) e accusato di due aggressioni comuni", ha aggiunto.

Van der Poel ha vissuto una stagione invidiabile con vittorie alla Dwars Door Vlaanderen e al Giro delle Fiandre, un terzo posto alla Milano-Sanremo, un quarto all'Amstel Gold Race e un nono alla Parigi-Roubaix.