Vanessa Incontrada per Dolce & Gabbana è la musa curvy di cui abbiamo bisogno, guardare per credere

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

From Cosmopolitan

Cosa succede quando unisci una figura di spicco della body positivity e un brand che ha voglia di innovazione? Se immagini un risultato fantastico sei comunque lontana da ciò che hanno realmente realizzato Dolce & Gabbana con Vanessa Incontrada, nuova testimonial curvy immersa in un mondo d'arte fatata.

Non si è mai arresa alle critiche, non si è mai fatta scalfire dai commenti sui social riguardo alla sua forma fisica e, come insegnano le leggi cosmiche, chi la dura la vince e viene ricompensato con grandi gioie. Eppure chissà se Vanessa Incontrada, l'ex presentatrice di Zelig, si sarebbe mai aspettata di essere la nuova testimonial Dolce & Gabbana come simbolo del curvy power più bello ed elitario, immersa in un quadro di ispirazione fiamminga. La nuova campagna visibile sul profilo Instagram della maison italiana mostra abiti che arrivano fino alla taglia 54, indossati dalla moglie di Rossano Laurini in un contesto che rievoca i quadri di Rubens e incantano gli occhi.

Il riferimento al pittore vissuto nel non è scontato, dato che lui stesso amava ritrarre donne dalle forme importanti sottolineandole la loro grazia, proprio come confermato dalla caption di un post della campagna. "Sinonimo di barocco, Pieter Paul Rubens è stato un maestro nel trasmettere morbidezza in ogni dettaglio. Questa scena rappresentata da Vanessa Incontrada esprime delicatezza e grazia".

Un altra conferma, questa, che la diversità e la voglia di inclusione è inarrestabile e la moda, da quella couture a quella pop, non può più fare a meno di guardare alla body positivity. Amiamo la nuova campagna Moschino con Bella Hadid, adoriamo Kate Moss in Fendi ma per noi niente batte questa campagna che mostra, in tutta la sua eleganza, la bellezza di un corpo formoso, di un corpo vero e senza filtri che Vanessa Incontrada ha sempre reclamato. Ashley Graham per Fendi, Precious Lee per Versace e ora Vanessa per Dolce & Gabbana... chissà cosa ci riserverà il futuro della moda a tutto tondo, a tutte curve.