I vantaggi a livello mentale del camminare

·2 minuto per la lettura
benefici psicologici camminata
benefici psicologici camminata

Camminare. Ad alcuni piace, ad altri no. Magari perché preferiscono correre o fare attività più estreme. Camminare tuttavia non va sottovalutato, infatti apporta molti vantaggi a livello fisico a partire dalla postura fino all’allenamento della resistenza e della coordinazione. Si hanno però anche tanti vantaggi a livello mentale: camminare riduce lo stress, stimola la creatività, migliora il sonno, ci rende orgogliosi e ci conferisce energia. Quindi in questo articolo scopriamo nel dettaglio tutti i benefici psicologici della camminata!

Benefici psicologici camminata

Meno stress

Camminare riduce notevolmente lo stress accumulato, l’ansia e la negatività. Questo sia perché distriamo il nostro cervello a livello psicologico e quindi ci concentriamo su altro, ma anche perché a livello chimico fare sport, anche leggero, rilascia le endorfine, che influiscono positivamente sul buon umore.

Contatto con la natura

Che voi scegliate un parco, un bosco, la riva di un ruscello, la montagna o la collina il contatto con la natura vi farà sentire rigenerati e freschi. Non fatevi sfuggire questa opportunità di avvicinarvi alla vegetazione e magari agli animali: troppo spesso ci dimentichiamo degli effetti benefici che hanno su di noi.

Più creatività

Camminando vengono le idee migliori: ci avete mai pensato? Quando dovete riflettere, vi mettete a camminare su e giù per la stanza e sbam! Ecco l’idea geniale. Camminare ci rilassa, libera la nostra mente e ci consente di concentrarci su quello a cui vogliamo dare attenzione. Ancora meglio poi se le camminate sono lunghe. Provare per credere.

Un concentrato di autostima

Se scegliete di camminare in montagna o volete imbattervi in un sentiero più difficile, dopo aver raggiunto il vostro obbiettivo vi sentirete fieri di voi stessi. Il che significa che la vostra autostima sarà maggiore: vi sentirete invincibili. Raggiungere traguardi piace a tutti, non mentiamoci!

Tanta energia

L’energia genera energia, niente da fare! Quando iniziamo un’attività stimolante sentiamo una carica energetica che ci spinge a continuare. Così una volta arrivati a casa potrete sentirvi attivi e invogliati a continuare l’allenamento, a lavorare o a fare qualche altra commissione. Insomma se stiamo fermi diventiamo pigri, se ci attiviamo diventiamo energici e produttivi.

Da soli o no?

Potete decidere di camminare da soli, per concentrarvi su voi stessi, oppure in gruppo, esistono molti centri sportivi che organizzano camminate di gruppo anche in città: un’ottima occasione per fare nuove conoscenze. Altrimenti potete scegliere di condividere la vostra camminata con un amico con il vostro partner: camminare insieme o fare, in generale, attività con qualcuno aiuta a rinforzare il legame. E poi se scegliete di camminare con qualcuno potrete anche svagarvi chiacchierando!

Ora che sapete quali sono i benefici psicologici della camminata non vi rimane che allacciare le scarpe, scegliere il sentiero giusto, accendere un po’ di musica e iniziare a camminare. Vi svagate e rimanete in salute. E poi potete camminare anche quando le temperature si abbassano, quindi non temete: meglio ancora. Cosa aspettate?