Vene varicose: partire dall'alimentazione per evitarle

·2 minuto per la lettura
dieta mediterranea Alzheimer
dieta mediterranea Alzheimer

La flebite è una malattia che colpisce prevalentemente gli arti inferiori e riguarda soprattutto le donne: può essere molto fastidiosa, ma se vogliamo ridurne i sintomi possiamo partire da una corretta dieta alimentare.

Flebite: cos’è e importanza della dieta

Quando sentiamo le gambe molto pesanti, gonfie, affaticate e anche doloranti per crampi e strani formicolii, ci troviamo di fronte ai sintomi tipici della flebite: una patologia che dipende soprattutto da sbalzi dei livelli ormonali, che colpisce soprattutto le donne e che riconosciamo per le cosiddette vene varicose. Queste ultime, sono vene che tendono a dilatarsi anche molto e nelle quali il sangue scorre molto faticosamente perché le pareti venose cedono e da questo consegue il loro allargamento. Il sangue stagna in questo modo in questi vasi, accumulandosi e rischiando così di generare anche delle ulcere.

E’ un disturbo che può aggravarsi e che per questo motivo dev’essere tenuto strettamente sotto controllo. Ma le prime soluzioni che possiamo adoperare contro la flebite stanno nella dieta: l’alimentazione e lo stile di vita corretto sono fondamentali per ridurre i rischi di questa malattia, in primis per poter mantenere il peso forma. Vediamo perché.

Dieta consigliata per flebite

Parola d’ordine a tavola, quando si soffre di flebite, è: vitamine! Le vitamina A, E, C, sono un vero toccasana per la salute del nostro corpo e, indovinate, le troviamo tutte nella frutta e nella verdura fresche! Ma anche in: cereali integrali, frutta secca, germi, carne bianca, latticini.
Frutti da preferire sono le mele e le pere, e altamente consigliati sono il cavolo, la cipolla, i broccoli e i fagioli: sono alimenti ricchi di flavonoidi.

Ovviamente, non possiamo rinunciare agli acidi grassi insaturi, quelli “buoni” che possiamo assumere prevalentemente grazie al consumo di pesce fresco. In particolare, di Omega 3 e Omega 9 sono ricchi il salmone, il tonno, lo sgombro.

Non dimentichiamo inoltre che per la nostra salute è fondamentale bere tanto durante il giorno, e consumare anche degli alimenti maggiormente diuretici come l’uva, l’anguria, il melone, gli asparagi, i carciofi. Ancora, dunque, frutta e verdura.

Dieta flebite: alimenti sconsigliati

Se quelli appena elencati sono i cibi altamente consigliati per uno stile di vita sano e per evitare i sintomi della flebite, ecco allora cosa dovrebbe essere evitato nella dieta:

  • spezie

  • condimenti grassi

  • alimenti ricchi di colesterolo LDL: insaccati, carne rossa, latte intero

  • sale e cibi troppo salati

  • dolci industriali

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli