Venezia Amarcord - nel 2018 sul red carpet ‘a love is born’ tra Lady Gaga e Bradley Cooper

·3 minuto per la lettura
Photo credit: VINCENZO PINTO - Getty Images
Photo credit: VINCENZO PINTO - Getty Images

Prima dell’esibizione agli Oscar 2019 passata alla storia tra le più toccanti in assoluto. Prima del break up di lei a un passo dall’altare con il fidanzato Christian Carino. Prima dell’annuncio della fine della storia di lui con la compagna e mamma della figlia Lea De Seine. Prima di tutti i rumors sull’amicizia speciale tra Lady Gaga e Bradley Cooper c’è stata la loro prima apparizione di coppia, i primi sguardi d'intesa davanti ai flash dei fotografi, preludio di uno dei gossip più insistenti degli ultimi anni. La premiere mondiale di A Star is Born è stata proprio alla Mostra del Cinema di Venezia 2018, e da quel giorno Gaga e Bradley sono una coppia (non) di fatto.

Photo credit: Stephane Cardinale - Corbis - Getty Images
Photo credit: Stephane Cardinale - Corbis - Getty Images

Miss Germanotta aveva già dato prova delle sue doti recitative nella serie TV American Horror Story ma con il film di Cooper ha fatto il salto: per la prima volta viene considerata un'attrice di serie A, sfila sul red carpet europeo più caro a Hollywood, lascia nell’armadio tutti i suoi look eccentrici per sfoggiare mise da vera diva. Arriva al lido con capelli biondissimi alla Marilyn e un semplicissimo abito bianco con la gonna svasata, due grossi diamanti come orecchini, un trucco leggero e molto naturale (lontano dalla sua "poker face") per rendere eclatante il cambio di registro. La sera per il tappeto rosso nulla è lasciato al caso. Gaga è una nuvola di piume rosa grazie a un abito strepitoso della collezione Alta Moda di Valentino disegnato appositamente per lei dal direttore creativo Pier Paolo Piccioli. Al suo fianco sempre e comunque il suo regista, bellissimo e impeccabile come pochi, che ha solo occhi di ammirazione per la sua musa (e ai fotografi tutta questa intesa non passa di certo inosservata).

Photo credit: Barcroft Media - Getty Images
Photo credit: Barcroft Media - Getty Images

Sguardi insistenti, abbracci, sorrisi, tutti i riflettori sono su di loro. Sul red carpet quella sera anche la fidanzata di Bradley, la super modella Irina Shayk in abito lamé con schiena scoperta di Atelier Versace, accompagnata da Donatella: una presenza che passa inosservata (e questo dice tutto). A star is born, remake dell’omonimo film di William A. Wellman del 1937 e debutto alla regia di Bradley è stato proiettato nella sera di apertura di Venezia 75, in prima mondiale e fuori concorso: la pellicola convince tutti proprio per l’interpretazione sul set dei suoi due protagonisti, così intensa da sembrare vera e da solleticare le pagine di gossip sempre ghiotte di storie di amori nati sul set. "Le persone volevano l’amore ed è proprio quello che hanno avuto. Siamo artisti e suppongo che abbiamo fatto entrambi un buon lavoro", ha detto lei al Jimmy Kimmel Live, ma non tutti le hanno creduto/voluto credere.

Photo credit: Jacopo Raule - Getty Images
Photo credit: Jacopo Raule - Getty Images

L’Italia inizia ad essere l'amuleto porta fortuna di Lady Gaga dove è tornato per girare il suo secondo film da protagonista, House of Gucci uno dei titoli più attesi della prossima stagione cinematografica. Il Leone d'oro per il miglior film a Venezia 2018 è stato vinto dal regista messicano Alfonso Cuarón con il suo Roma: riconoscimento che gli Academy confermano con tre statuette (Miglior regista, Miglior film straniero e Miglior fotografia). Ma gli occhi a cuoricino di Jackson Maine e Ally Campana rimangono tra i momenti più memorabili dell'edizione 75 del Festival.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli