Verissimo, Vittorio Grigolo: “Ho toccato solo una pancia di spugna”

vittorio grigolo

Nell’ultima puntata di Verissimo, Vittorio Grigolo ha finalmente raccontato la sua versione dei fatti sulle accuse di molestie sessuali mosse dalla Royal Opera House. Il tenore, diventato famosissimo in Italia grazie alla sua partecipazione ad Amici di Maria De Filippi, ha chiarito la sua posizione e si è mostrato più che amareggiato per quanto successo.

Verissimo: Vittorio Grigolo

Qualche mese fa, i maggiori quotidiani del mondo hanno riportato una notizia sconvolgente: il tenore Vittorio Grigolo accusato di molestie sessuali dalla Royal Opera House. Tutti i suoi fan, sparsi in ogni angolo del globo, sono rimasti sconcertati dalla news e hanno subito nutrito qualche dubbio sulla veridicità della vicenda. Finalmente, a raccontare la verità è lo stesso Vittorio che, ospite di Verissimo, si è tolto qualche sassolino dalle scarpe. Grigolo, partendo proprio dallo spettacolo che gli è costato questa accusa diffamante, ha rivelato: “Non c’è nessuna denuncia, un malinteso non può chiudere le porte a una carriera pulita, costruita con tanto sacrificio e sudore. Ero a Tokyo, alla fine della rappresentazione dell’opera del Faust. Nel momento degli applausi io coinvolgo sempre tutti e lì ho portato davanti al palco anche il corpo di ballo. Sorridendo ho schiacciato la pancia di spugna di una ballerina e ho sentito un corista che mi diceva ‘Che cosa stai facendo? Non lo vedi che è imbarazzata?’ e io gesticolo all’italiana con le mani giunte come a dire ‘ma che stai a dì?’ Tutto questo di fronte a un pubblico!”. Grigolo è un fiume in piena e dal suo volto traspare la delusione e l’amarezza provate in questo periodo. Il tenore ha poi spiegato che il giorno dopo il ‘fattaccio’ è stato chiamato dalla Royal Opera House ed è stato messo alla porta.

Le accuse di molestie

Vittorio è così stato allontanato dalla Royal Opera House, ma quello che è successo dopo è stato ancora peggio. Grigolo non immaginava che la notizia facesse il giro del mondo e il primo pensiero è stato per sua madre. L’ex professore di Amici di Maria De Filippi ha dichiarato: “Il giorno dopo vengo chiamato dalla Royal Opera House di Londra e mi dicono che per questa mia condotta devo lasciare. Sono dovuto andare via. Hanno avviato un’inchiesta comportamentale interna, di condotta. Le motivazioni sono state quelle di aver toccato la pancia di spugna. Loro l’hanno raccontato come volevano. È una cosa che non auguro a nessuno. È un dolore che ti porti dentro! Non voglio fare né l’eroe né la vittima. Voglio solo capire il perché di tutto questo”. Vittorio ha poi sottolineato che c’è un video, che non gli permettono di mostrare, che lo scagiona completamente da queste accuse diffamanti. Il tenore, in presenza del suo avvocato, ha dichiarato: “Sono qui a Verissimo perché c’è un video pubblico di quel momento che non vogliono mostrare. L’ho chiesto e all’inizio mi hanno detto che non esisteva, lo hanno tirato fuori dopo 15 giorni dietro le insistenze dei miei avvocati. Alla fine è saltato fuori, ma adesso si appellano al copyright per non mostrarlo”. Ad avvalorare le parole di Grigolo, anche l’avvocato Bava che ha dichiarato: “Confermo quanto detto da Vittorio. La cosa si è un po’ ingigantita, abbiamo chiesto subito copia del video, abbiamo collaborato con la Royal House in tutto e per tutto. Il filmato in realtà è un frammento di 20 secondi, la parte finale degli applausi e dopo averlo visto ci sentiamo ancor più sereni, non c’è spazio a dubbi. Se fosse stato esibito subito, la polemica non ci sarebbe stata. Dicono che non può essere visto per copyright, ma noi contestiamo perché non riguarda l’opera. Confidiamo che la Royal Opera House sia seria e la faccenda si concluda velocemente. Chiediamo una pronta soluzione”.

Le conclusioni del tenore

Vittorio è apparso visibilmente provato da quanto successo, ma non ha nessuna intenzione di mollare. Il tenore ha ammesso che non augura a nessuno di vivere un periodo come quello che sta affrontando e si augura che tutto possa finire il prima possibile. Grigolo ha concluso: “È un velo, un dolore, tua mamma e tuo padre che ti chiamano piangendo, le persone che ti conoscono e ti guardano increduli, è una cosa che non auguro a nessuno”. Non sappiamo quando questa storia potrà dirsi conclusa, ma le parole dell’ex prof di Amici hanno riscosso un grande successo, tanto che il pubblico di Verissimo lo ha salutato con un grande applauso.