I vestiti Roberto Cavalli fanno dell'animalier la tendenza Primavera Estate 2022 più sexy (e ribelle)

·2 minuto per la lettura

Le mezze misure non fanno parte dell'heritage di Roberto Cavalli, e questo Fausto Puglisi - al suo primo fashion show dal vivo nelle vesti di direttore creativo della casa di moda - lo sa davvero bene. O tutto o niente, e non occorre indugiare per trarre la conclusione. I vestiti animalier della sfilata moda Primavera Estate 2022 portata in passerella alla Milano Fashion Week esprimono a pieno il "tutto" come concetto di totalità assoluta e imprescindibile, cifra stilistica con cui Fausto Puglisi dà prova di quanto sia stato effettivamente (e brillantemente) in grado di rielaborare lo spirito più autentico della maison italiana.

Non solo reinterpretazione di materiale d'archivio, però. La collezione moda Primavera Estate 2022 firmata da Fausto Puglisi per Roberto Cavalli onora senz'altro la tendenza animalier, signature ed elemento da sempre riconoscibile del marchio. Tuttavia, è proprio nel riproporre il più felino e accattivante dei pattern identificativi che il direttore creativo osa spingendo anche il concetto di femminilità verso l'estrosità del "tutto" che - senza timore alcuno - si oppone al (quasi) "niente" del minimalismo. E lo fa essenzialmente in due modi: con i tagli sartoriali, decostruiti per poi essere (ri)costruiti nel più irriverente dei modi, e con lo spirito pop e a tratti ribelle che Fausto Puglisi aveva lasciato intendere (tra le righe) già nella sua collezione moda Autunno Inverno 2021 2022.

Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

È come se l'estro creativo di Fausto Puglisi avesse iniettato una dose aggiunta di carica e ribellione in ciascun minidress: ogni look presentato sulla passerella della collezione moda Primavera Estate 2022 sembra voler proclamare a gran voce il sex appeal di cui è fortemente permeato. Elementi distintivi come il peplum - che consente l'esplorazione della volumetria anche in versione minigonna - e dettagli cut out sublimano la quintessenza della femminilità (ostentata) della donna Roberto Cavalli.

Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

Anche sui vestiti lunghi della collezione Roberto Cavalli moda Primavera Estate 2022 si sperimenta la tendenza animalier a stampa piena: fantasie zebrate e tigrate si fanno spazio sugli abiti manifestandosi in più colorazioni, e rendendo onore allo spettro cromatico della moda che verrà. Dal tradizionale contrasto black&white (così come è presente in natura - quella zebrata, ovviamente) fino alle varianti pensate e create per mano di Fausto Puglisi (come le striature gialle abbinate a quelle nere). Poi, quasi come a volerci invitare a lasciar riposare l'occhio dopo tanto animalier, il direttore creativo bilancia il rapporto tra fauna e flora intermezzando la sua collezione con pause bucoliche, all'insegna dei vestiti a fiori must have del guardaroba Primavera 2022.

Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

La più potente rielaborazione della tendenza animalier applicata ai vestiti Roberto Cavalli moda Primavera Estate 2022 è infine quella che coinvolge il mondo animale in tutta la sua completa manifestazione. Animali felini dal volto contrito in espressione di attacco sono stampati su maxi gonne e abiti sensualissimi. È il trionfo del sex appeal, è la prevaricazione - poeticamente parlando - di quello spirto guerrier ch'entro mi rugge.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli