Viaggiare dopo il parto: quando è possibile?

·2 minuto per la lettura
viaggiare dopo il parto
viaggiare dopo il parto

Viaggiare dopo il parto può destare diversi dubbi, dato che ogni corpo è diverso. Per la maggior parte delle neomamme che hanno avuto poche o nessuna complicazione, e che si stanno riprendendo bene, viaggi non troppo faticosi vanno bene. Tuttavia, durante questo periodo è anche importante ascoltare attentamente i segnali che il tuo corpo sta inviando.

Ricorda che il recupero dal parto richiede tempo, riposo e assistenza. I viaggi possono essere stressanti e il jet lag può aggravare la stanchezza che stai già provando. Anche le prime settimane dopo il parto possono essere emotivamente difficili. Il latte materno spesso impiega una settimana per arrivare, e può anche essere necessario del tempo per le mamme che allattano al seno (specialmente le prime volte) e i loro bambini per stabilirsi in una routine. Se sono stati necessari ampi punti di sutura post parto, il disagio vaginale può persistere per qualche tempo e l’esercizio vigoroso può peggiorare la situazione.

Viaggiare dopo il parto: quando è possibile?

Indipendentemente dal modo in cui viaggi, prenditela con più calma possibile e segui le stesse sane abitudini che hai osservato durante la gravidanza. Discuti i tuoi piani di viaggio con il medico prima di partire, e sappi sempre dove puoi ottenere assistenza medica in viaggio, se necessario. Durante il viaggio, bevi molti liquidi per rimanere idratata. Indossa abiti comodi e alzati regolarmente per sgranchirti le gambe e camminare un po’ (ogni ora circa è l’ideale) per prevenire la coagulazione del sangue, per la quale sei più a rischio nelle settimane dopo il parto. Se la tua gravidanza è stata complicata, porta con te una copia della tua cartella clinica.

Fortunatamente, complicazioni come la coagulazione del sangue, l’infezione e l’emorragia sono rare – in particolare dopo la prima settimana o due dopo il parto. Le complicazioni specifiche del taglio cesareo, tra cui l’infezione della ferita e la separazione dell’incisione, sono anche più probabili nei primi giorni dopo il parto. Raramente questi problemi si presentano più di sei settimane dopo, anche se i tagli cesarei possono talvolta causare dolori e stanchezza post parto prolungati. Ecco perché la maggior parte dei medici raccomanda di aspettare almeno tre o quattro settimane per viaggiare dopo l’intervento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli