Viaggio in solitaria in Giappone: le tappe imperdibili

viaggio in solitaria giappone

Un viaggio in solitaria in Giappone è un esperienza indimenticabile che cambia la vita, perciò è necessario organizzare al meglio la vacanza. Infatti, sono tante le tappe obbligatorie da non perdere. Vediamo, quindi, come organizzare il viaggio e l’itinerario da seguire.

Viaggio in solitaria in Giappone

Il Giappone è un paese affascinante e ricco di luoghi magnifici da visitare. Partire in solitaria può essere il modo migliore per imparare a gestirsi da soli e dedicarsi a sé stessi. In questo caso, infatti, sarai tu a decidere le tappe e gli itinerari da seguire, le attrazioni che più ti piacciono e le zone che non ti interessano.

Ma vediamo come organizzare al meglio il viaggio e quali sono le tappe da non perdere.

Consigli di viaggio

Per un viaggio alla scoperta del Giappone occorre almeno una settimana, per cui è necessario organizzare per tempo il viaggio, approfittando di offerte e selezionando con cura il periodo per partire.

Tieni conto, inoltre, dei possibili scali che potrebbero esserci per giungere e tornare dal Giappone, in modo tale da organizzare al meglio la vacanza con i giorni che hai a disposizione. In genere, per quanto riguarda la moneta, un euro corrisponderà a 125 yen.

Nonostante in Giappone sia molto comune alloggiare in albergo senza prenotare in anticipo, per una sicurezza maggiore consigliamo di selezionare l’hotel e verificarne la disponibilità.

Per prenotare l’alloggio, consigliamo booking o airbnb per ottenere i prezzi migliori.

La lingua potrebbe essere un problema, perché il giapponese medio non parla l’inglese, ma cerca comunque di farsi capire. Il consiglio è quello di usa app che traducono velocemente, e di segnare la propria destinazione in caratteri giapponesi.

Le tappe

In genere, l’aeroporto meglio collegato con l’Italia (anche con gli scali)è quello di Tokyo, quindi il viaggio può iniziare proprio dalla Capitale giapponese. Abbiamo creato diverse guide per visitare la città in due, tre, quattro o cinque giorni.

Un luogo assolutamente da non perdere e che non può mancare nell’itinerario di viaggio è il Monte Fuji, la montagna più alta del Giappone. Con la sua cima innevata per dieci mesi all’anno, è uno dei simboli del paese, luogo speciale di bellezza paesaggistica e uno dei siti storici, nonché patrimonio mondiale come sito culturale.

giappone fuji

Per un viaggio culturale, immerso nella tradizione giapponese, il luogo perfetto da visitare è Kiyomizu-dera, una serie di templi buddhisti giapponesi. Uno di questi è il tempio di Otowasan Kiyomizudera nella città di Kyōto. È uno degli antichi monumenti della città, considerati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, e anche uno dei finalisti per le sette meraviglie del mondo moderno.

Kiyomizu-dera

Se ami i panorami fiabeschi, quasi irreali, un luogo da non perdere è il Castello di Osaka, situato all’interno del Parco del Castello di Osaka, uno degli spazi verdi più grandi della città.

Per gli amanti della fotografia, infine, i posti più belli e incredibili da visitare sono Arashiyama, nei pressi di Kyōto, e il Santuario di Fushimi Inari-taisha, situato a Fushimi-ku, a Kyōto.

Castello di Osaka