Vino: il tuo preferito ti rovina il sorriso?

Con l'arrivo del clima più mite, molti di noi si godranno brunch senza fondo e bicchieri di rosé al sole.

Tuttavia l'igienista dentale e fondatrice di London Hygienist, Anna Middleton, avverte che un maggiore consumo di alcol può avere un impatto negativo sui nostri denti.

«Il consumo di alcol può causare danni a lungo termine: cosa che molti di noi non prenderanno in considerazione al momento», spiega Anna Middleton. «La sua acidità, gli effetti di colorazione e altri fattori possono alterare l'aspetto e la durata dei denti nel tempo».

Ecco alcuni modi in cui il vino può danneggiare i denti:

Acidità alcolica

L'alcol contiene acido e alcuni alcol ne contengono più di altri. Si trova nelle birre, negli alcolici e nel vino, ma il vino è il più acido.

«Gli acidi rispondono ai batteri in bocca creando acido lattico, che distrugge ulteriormente lo smalto dei denti. Quando questo rivestimento si dissolve, i tuoi denti diventano più suscettibili alla carie e potresti notare un cambiamento di colore e provare sensibilità», osserva Anna.

«Gli elementi acidi si aggrappano ai denti, quindi se non pratichi una buona igiene orale tutti i giorni, i tuoi denti sono vulnerabili ai danni».

Contenuto di zucchero

Tutte le forme di alcol contengono zucchero e, semplicemente, più ha un sapore dolce, più zucchero contiene.

«Il Prosecco è uno dei peggiori. Un sorso delle famose bollicine significa un doppio colpo di zucchero e acido sui denti che provocano danni immediati. Può portare alla demineralizzazione dello smalto, ovvero alla perdita di calcio e altri minerali dal dente - prosegue l'esperta -. «Lo smalto sano deve essere bianco e lucido, ma troppe bollicine danneggeranno i denti lasciandoli spenti, gessosi e a rischio di sgretolarsi».

Colorazione

Le bevande alcoliche che vantano sfumature scure e profonde sono generalmente le colpevoli della colorazione dei denti. Questi includono birre, vino rosso, liquori al caffè e altre bevande concentrate. Questo causa scolorimento e pigmentazione che possono avere effetti di lunga durata.

«Astenersi dal bere questo tipo di alcol, oltre a stabilire una routine di igiene orale, può migliorare il colore dei denti e garantire che rimangano senza macchie e in buone condizioni», condivide Anna.

Come ridurre al minimo gli effetti?

Anna consiglia di utilizzare una cannuccia per le bevande e di sciacquarsi la bocca con acqua dopo aver bevuto, mantenendo acidi e zuccheri solo durante i pasti. Prova anche a usare gomme o menta senza zucchero per neutralizzare gli acidi della placca e opta per un dentifricio progettato per combattere l'erosione acida da usare due volte al giorno.

«Cerca di consumare non più di 14 unità a settimana, equivalenti a sei pinte di birra o sette bicchieri di vino», aggiunge la Middleton. «Cerca di bere moderatamente per tre o più giorni e punta a qualche giorno senza alcol».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli