I vip che hanno deciso di avere un figlio con mamma surrogata

·3 minuto per la lettura
mamma surrogata
mamma surrogata

La maternità surrogata è un programma medico riservato a tutte le coppie (eterosessuali ed omosessuali) che desiderano un figlio, ma non riescono ad averlo.

Il procedimento ha come punto focale l’accettazione volontaria, da parte di una donna sana, di portare a termine una gravidanza non biologicamente propria (frutto di tecniche di procreazione assistita e utilizzo di ovociti e spermatozoi della coppia se possibile) e dare alla luce uno o più bimbi che verranno consegnati ai genitori biologici.

La tecnica, definita utero in affitto, naturalmente, ha suscitato numerose polemiche di ordine morale ed etico e non è legale ovunque. In Italia, ad esempio, non può essere praticata mentre in altri Paesi come l’Ucraina è consentita anche a scopi commerciali. Comunque la si pensi anche la maternità surrogata è stata ampiamente sdoganata e ha trovato visibilità anche grazie ai numerosi personaggi famosi che vi hanno fatto ricorso.

Nicole Kidman

La bellissima attrice australiana, dopo aver adottato due figli, durante il matrimonio con Tom Cruise e una figlia concepita naturalmente dal secondo marito Keith Urban è ricorsa alla maternità surrogata per avere un quarto figlio. Le motivazioni della scelta o necessità non sono mai state rivelate apertamente, ma sembra probabile che l’attrice australiana abbia difficoltà ad avere figli. La bimba Faith Margareth è bellissima e straordinariamente somigliante alla Kidman.

Nicole Kidman e faith
Nicole Kidman e faith

Robert De Niro

Anche la star di Hollywood Robert De Niro non ha mai fatto mistero di essere ricorso alla maternità surrogata per ben due volte. Nel 1995 e nel 2011 e che con due compagne diverse al suo fianco, l’attore americano è ricorso all’utero in affitto, ma le ragioni non sono mai state apertamente dichiarate.

julian henry de niro e robert de niro
julian henry de niro e robert de niro

Sarah Jessica Parker

La famosissima attrice americana, conosciutissima per la fortunata interpretazione nella serie Sex and the City, dopo aver tentato molte strade per allargare la famiglia dopo la nascita del piccolo James, ha fatto ricorso alla maternità surrogata che, con esito felice, le ha regalato le gemelline Tabitha e Marion.

sarah jessica parker figlie
sarah jessica parker figlie

Kim Kardashian

Affetta da una malattia chiamata placenta accreta la social vip americana ha fatto ricorso all’utero in affitto per la figlia Chicago e il quartogenito Psalm nato nei primi mesi del 2019. La Kardashian ha precisato di non aver potuto approfittare della collaborazione della stessa mamma surrogata che ha partorito la piccola Chicago poiché l’impianto embrionale non è riuscito, ma di essersi dovuta avvalere di un’altra persona.

kim kardashian figli
kim kardashian figli

Marissa Jaret Winokur

La storia dell’attrice e cantante americana è davvero particolare. Sottoposta a una isterectomia totale a soli 27 anni per un tumore all’utero ha deciso di non rinunciare al suo sogno di diventare mamma e ha scelto la maternità surrogata che le ha regalato il piccolo Zev Isaac.

Marissa Jaret Winokur figlio
Marissa Jaret Winokur figlio

Elton John

Il famosissimo cantante inglese compagno del regista David Furnish dall’inizio del 1990 e oggi regolarmente uniti in un’unione civile, è diventato padre di due splendidi bimbi, Elijah e Zachary, grazie alla maternità surrogata.

elton john figli
elton john figli

Miguel Bosè e Ricky Martin

I due cantanti spagnoli, dichiaratemene omosessuali, e con due rispettivi compagni da lungo tempo hanno coronato il loro sogno genitoriale grazie all’utero in affitto: doppia coppia di gemelli per Miguel Bosè (che si è recentemente separato) e una coppia di gemelli seguita dalla piccola Lucia per l’affascinante Ricky Martin.

ricky martin figli
ricky martin figli
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli