Vitamina D: benefici e alimenti

·2 minuto per la lettura
vitamina D
vitamina D

La vitamina D è una sostanza importantissima per il nostro organismo, specie per la salute dei denti e delle ossa. Scopriamola insieme.

Vitamina D: a che cosa serve?

La vitamina D favorisce il riassorbimento di calcio nei reni e l’assorbimento di calcio e fosforo nell’intestino. Livelli adeguati di questi minerali e della vitamina sono necessari per avere ossa e denti forti e in salute ed evitare così la perdita di mineralizzazione.

Inoltre, la vitamina D è essenziale anche per una buona salute del sistema immunitario, dell’apparato cardiovascolare e muscolare. Inoltre, la sostanza partecipa a numerosi processi fisiologici implicati nell’invecchiamento, nell’infiammazione e nella risposta immunitaria.

Vitamina D: i benefici per l’organismo

La vitamina D apporta molti benefici alla salute del nostro organismo. La vitamina migliora l’assorbimento di calcio, minerale che costituisce le nostre ossa e i nostri denti al 99%, prevenendo così malattie come osteoporosi e osteopenia.

Inoltre, la vitamina D contribuisce alla salute dei muscoli, prevenendo la distruzione delle proteine contrattili muscolari, evitando così la perdita di forza e massa muscolare e migliorando le performance sportive. Al tempo stesso, la vitamina stimola i mioblasti, sostanze che costruiscono il muscolo.

La vitamina D contribuisce alla salute del sistema immunitario, rinforzandolo, e modulando la risposta infiammatoria verso agenti batterici e virali.

La vitamina D è responsabile anche della nostra salute cognitiva, dato che è preziosa per un corretto funzionamento dei neuroni sia nel sistema nervoso centrale che in quello viscerale. Una carenza della sostanza, infatti, porta a un lento e inarrestabile declino cognitivo nella popolazione anziana e può causare anche malattie neurodegenerative e malattie autoimmuni come la sclerosi multipla.

Infine, la vitamina D è importantissima durante la gravidanza e l’allattamento, perché contribuisce allo sviluppo scheletrico del bambino.

Vitamina D: come assumerla con l’alimentazione

Il modo migliore per assumere quanta più vitamina D possibile è esporsi al sole. I raggi UVB, infatti, stimolano l’organismo a produrre la sostanza in maniera naturale, garantendoci così una buona salute.

La vitamina D, però, in quantità ridotte, può essere assunta anche attraverso alcuni cibi, come pesci grassi, alcuni funghi, le uova e i latticini. Nello specifico, gli alimenti che contengono vitamina D sono burro, fegato di manzo, carne di maiale e pesci come palombo, orata, trota, merluzzo, dentice, aringhe e salmone.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli