Vittoria Puccini ci ha incantate col suo vestito monospalla, raffinata amazzone sul red carpet di Venezia 78

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Vittorio Zunino Celotto - Getty Images
Photo credit: Vittorio Zunino Celotto - Getty Images

"Di qual sia cavalier non teme intoppo": lo scrisse Virgilio nella sua Eneide, a proposito dell'amazzone Pentesilea. La mitologia greca ci servirà solo come riferimento (lirico) per far scorrere linfa vitale nel vestito monospalla che Vittoria Puccini ha scelto per il suo look red carpet alla 78esima Mostra del Cinema di Venezia. Si narra d'altronde che l'antica veste indossata dalle amazzoni lasciasse loro un seno nudo, proprio perché caratterizzato (anche) da un generoso taglio monospalla. Altro secolo, mondo terreno: millenni dopo ci ritroviamo catapultate sul tappeto stellato di Venezia 78 ad ammirare Vittoria Puccini in tutta la sua naturale bellezza. Il suo abito - una meravigliosa creatura appartenente alla collezione Valentino moda Primavera Estate 2022 ideata dal direttore creativo Pierpaolo Piccioli - veste l'attrice italiana e ci regala una nuvola di leggiadria e leggerezza. Ciò che risalta in primis, oltre al taglio sartoriale ovviamente, è il colore. Sebbene contestualizzato in una collezione estiva, il look di Vittoria Puccini sul red carpet di Venezia 78 è un gentile remind del fatto che il verde oliva e i toni naturali e bruciati sono tra i colori moda Autunno Inverno 2021 2022.

Photo credit: Vittorio Zunino Celotto - Getty Images
Photo credit: Vittorio Zunino Celotto - Getty Images

Ad ammirare Vittoria Puccini, sul red carpet della Mostra del Cinema di Venezia 2021 con indosso il suo vestito Valentino, ci si perde totalmente: un'estasi. Che sia forse un caso? Notate con attenzione la scelta cromatica: il verde oliva del suo abito lungo monospalla fa risaltare ancor di più il colore dei suoi occhi, ulteriormente valorizzati dalla scelta degli orecchini pendenti della collezione Serpenti di Bulgari in oro bianco, diamanti e smeraldi. Poi, naturalmente, c'è il protagonista assoluto: il taglio sartoriale. I veli di impalpabile tulle convogliano verso la spalla destra, dalla quale esplode una grande manica lunga in tutta la sua dirompente volumetria. E ai piedi, lì dove l'abito cade imponente, un paio di sandali oro con tacco alto. Ci perdoni la mitologia: fatti da parte, Pantesilea. È Vittoria Puccini la nostra regina delle amazzoni: la più raffinata e charmant a Venezia 78.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli