Volevamo capire insieme a voi qual è l'olio struccante migliore in circolazione ora come ora

Di Francesca Scrimizzi
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

From Cosmopolitan

Dalla consistenza ricca e avvolgente, l'olio struccante migliore è un must-have per tutta la stagione invernale grazie al suo delicato effetto idratante che elimina le tracce del make-up in tutta facilità e vedrai, una volta che ti converti a questa formula non vorrai più tornare indietro. Proprio il suo essere così leggero ma efficace rende l'olio un prodotto di skincare innovativo a cui non rinunciare, soprattutto se hai la pelle sensibile che tende ad arrossarsi con facilità, perché scioglie il trucco senza troppi sfregamenti e lascia sul viso un piacevole velo idratante.

Partiamo dal principio. Struccarsi è in generale una buona abitudine per lasciare respirare naturalmente la pelle ma diventa indispensabile prima di andare a dormire quando il tuo viso potrebbe diventare insofferente nei confronti di quel blush che ami o del mascara nero che potrebbe farti anche cadere le ciglia o darti problemi oftalmici. Affidarsi ai migliori oli detergenti significa rimuovere tutto il trucco in pochi step e ti basterà una noce di prodotto unito all'acqua tiepida per avere il viso perfettamente pulito in meno di un minuto (leggi alla voce: ora anche quando non avrai voglia di struccarti non hai più scuse per non farlo). Ne esistono di diversi tipi, con formule a base di olio di oliva o mandorla dolce per le pelli più secche, a quelli con olio di macadamia per rigenerare i volti più stressati, con olio di cocco bio, a base di rosa lenitiva e formule concentrate per rimuovere anche il trucco waterproof (ma che risultano più lunghe da sciacquare). Generalmente tutti non hanno un odore molto forte e sono ricchi di attivi essenziali che leniscono la pelle andando ad agire sia sulla sensazione di secchezza sia sui residui del make-up più duraturo, soprattutto del trucco occhi che spesso risulta più ostinato. Il nostro consiglio è quello di utilizzarlo sul viso leggermente inumidito, stendendo una noce di prodotto sul palmo della mano e lavandoti come se stessi utilizzando un normale detergente. Una cosa che potrebbe risultare particolare durante i primi momenti di skincare con l'olio detergente è l'assenza di schiuma, elemento che potrebbe seccare le pelli più delicate, a meno che tu non scelga una formula oil to milk che crea una delicata nuvola morbida da stendere sul viso perfetta se hai una pelle normale.

Migliori oli struccanti, quelli da non perdere

Olio struccante Nivea

Olio struccante Caudalie

Olio struccante Nuxe

Olio DHC

Olio struccante Dior

Olio struccante Chanel