Wanda Nara non ha divorziato per il tradimento: ‘Il problema con Mauro è un altro’


Wanda Nara ha spiegato il motivo per cui ha deciso di divorziare da Mauro Icardi. Intervistata da Vanity Fair ha detto che non è stato il tradimento in sé a farle fare questa scelta.
La 35enne parlando dell’addio sentimentale al calciatore 29enne (che però continua a vedere…) ha detto: “Abbiamo firmato la separazione. Mauro non voleva ed è stato difficilissimo, perché io a lui voglio ancora molto bene. Ma le cose non andavano, in casa l’atmosfera era pesante e a un certo punto gli ho detto: ‘Fermiamoci’. Poi sono partita per l’Argentina. Ho scattato campagne pubblicitarie e condotto programmi tv. Sono stata via due mesi. La distanza non ha aiutato”.
Sul tradimento con China Suarez ha continuato: “Non me lo aspettavo, Mauro non mi aveva mai dato motivo per essere gelosa. E' stato brutto, però poi ho capito che non viviamo in una favola Disney e che certe cose possono capitare. Io ho conosciuto Mauro che aveva 18 anni, non aveva neanche avuto il tempo di fare un po’ di esperienza. Dopo il fatto, lui ha capito ancora di più quanto mi amasse. Io lo sbaglio l’ho perdonato, il problema è stato un altro”.
Quindi ha proseguito: “La donna in questione è arcinota in Argentina per aver sfasciato numerose famiglie famose. Una volta si è messa con un attore mentre la moglie di lui era incinta, e ha perso il bambino. Un’altra ha soffiato il marito a una madre a cui poco prima era morta una figlia. Non solo: siccome la conosco, mentre adescava mio marito, scriveva anche a me come fossimo amiche. Mi diceva che voleva venire a trovarmi a Parigi, mi chiamava in FaceTime. L’ho trovato insopportabile”.
Poi c’è un altro problema: a quanto dice, Mauro non vuole che lei torni a lavorare. Questo non può accettarlo. “La verità è che io ho avuto cinque figli, li ho allattati tutti, li ho cresciuti e mi sono dedicata a loro per 10 anni. Ultimamente avevo espresso a Mauro il desiderio di tornare a lavorare, e a lui non faceva piacere”, ha concluso.