Yoga per alleviare i dolori diffusi

·2 minuto per la lettura
esercizi yoga schiena gambe
esercizi yoga schiena gambe

Lo stile di vita sedentario può portare ad assumere posizioni sbagliate durante la giornata, causando dolori alle articolazioni. Praticare degli esercizi di yoga può aiutarci a migliorare la salute della schiena e delle gambe. Vediamo quindi quali sono i più semplici.

I migliori esercizi di yoga per schiena e gambe

Assumere delle posizioni sbagliate mentre si sta tante ore davanti al pc può portare a soffrire di cervicale. Inoltre, un comportamento sbagliato reiterato nel tempo può portare a soffrire di dolori anche a livello lombare, oltre a compromettere la flessibilità e la mobilità della colonna.

Posizione del gatto

Gli esercizi di yoga per la schiena sono semplici da fare e aiutano ad alleviare dolori e tensioni muscolari. La posizione del gatto, in particolare, aiuta a distendere la colonna vertebrale. Per praticarla, appoggiati su un tappetino sulle mani e sulle ginocchia. Le mani dovranno essere perpendicolari alle spalle e le ginocchia larghe quanto le anche. Inspira e inarca leggermente la schiena, poi espira e porta l’ombelico verso la colonna, il mento verso il petto e continua con questo movimento ondeggiante per almeno cinque volte. In questo modo scioglierai tutta la schiena.

Posizione della sfinge

Un altro esercizio di yoga utile per la schiena è la posizione della sfinge. Sdraiati sul tappetino, con la fronte rivolta verso il pavimento e le braccia stese in avanti. Le gambe e il dorso dei piedi restano ben premuti per terra.

Porta i gomiti per terra, apri bene le spalle e il petto, premi dolcemente il pube a terra e arrotonda il coccige. Fai cinque respiri profondi e premi con i palmi delle mani a terra. Poi, spingi i glutei indietro portandoli sui talloni, e riposati.

Viparita karani

Dopo aver visto alcune posizioni utili per sciogliere la schiena, vediamo ora gli esercizi di yoga più semplici per le gambe. Queste posizioni aiutano a migliorare la circolazione venosa e linfatica, drenando i liquidi in eccesso e disintossicando il corpo.

Per eseguire la posizione Viparita karani, sdraiati sul tappetino a pancia in su, tieni le mani sotto la zona lombare e solleva il bacino, portando le gambe verso l’alto. Rimani così per cinque respiri, poi lentamente torna nella posizione originaria.

Posizione della candela

Un altro esercizio di yoga per le gambe è la posizione della candela. Eseguire questa posizione è molto semplice, basta partire dalla Viparita karani. Dopo aver sollevato in alto le gambe, fai scivolare le mani sulla schiena, verso le scapole. Così facendo, tutto il peso si sposta sulle spalle, mentre le gambe sono tese verso l’alto.

Dopo cinque respiri in questa posizione, porta prima la gamba destra oltre la testa, toccando il pavimento con l’alluce. Poi, fai la stessa cosa anche con la gamba sinistra.